Home Cronaca Anzio, emergenza rifiuti: il Comune autorizzato a scaricare 30 tonnellate al giorno...

Anzio, emergenza rifiuti: il Comune autorizzato a scaricare 30 tonnellate al giorno in Abruzzo

63
0
CONDIVIDI
De Angelis parla alla città
Candido De Angelis
Bergami IMMOBILIARE

Sul fronte dell’emergenza legata allo smaltimento dei rifiuti indifferenziati dopo la chiusura temporanea dell’impianto di Aprilia della Rida Ambiente, la Regione Abruzzo corre in soccorso del Comune di Anzio. Da oggi fino al 16 agosto prossimo, il Comune potrà infatti scaricare quotidianamente 30 tonnellate di rifiuti presso un sito in provincia di Chieti. Una boccata d’ossigeno per una città che in questo periodo produce circa 500 tonnellate a settimana di rifiuti indifferenziati, ma può scaricarne solo il 40% nella discarica di Frosinone autorizzata dalla Regione Lazio dopo la chiusura dell’impianto di Aprilia.

“Ho contattato Il presidente della regione Abruzzo Marsilio al quale ho spiegato la situazione – spiega il sindaco De Angelis – Ha capito l’emergenza che stiamo vivendo tanto è vero che ha sottoscritto un accordo interregionale con la regione Lazio che ci ha autorizzato a portare i rifiuti in Abruzzo. Viviamo una situazione veramente difficile se si pensa che anche tutti i compattatori e gli scarrabili sono pieni di rifiuti indifferenziati che non riusciamo a smaltire come vorremmo. Va anche detto che dalla scorsa settimana presso la discarica di Frosinone possiamo scaricare non non più 40 tonnellate al giorno, ma 50 tonnellate che aggiunte alle 30 che porteremo in Abruzzo rappresentano una boccata di ossigeno in attesa che rientri l’emergenza. Da quello che sappiamo la Rida Ambiente dovrebbe riaprire il 9 agosto prossimo, ma non è pensabile che i rifiuti indifferenziati possano sparire come d’incanto dal territorio. Per questo la disponibilità della regione Abruzzo è stata importantissima“.