Home Redazionali Web Istat: i dati sul gioco in Italia

Istat: i dati sul gioco in Italia

5
0
CONDIVIDI

Quanto giocano gli italiani? Specialmente negli ultimi anni, complice la comparsa di molteplici piattaforme online, il gioco d’azzardo in Italia ha allargato i propri orizzonti. Si parla di una spesa complessiva di miliardi di Euro all’anno, di cui buona parte finisce all’erario. Sono sempre di meno le persone che tentano la fortuna dal vivo in qualche sala, anche se non mancano casi di gioco illegale nei locali con annessa evasione fiscale. L’utilizzo dei dispositivi portatili consente maggiore accessibilità e soprattutto immediatezza, pertanto l’utenza si sta spostando a poco a poco sulla rete.

Istat gioco d’azzardo: quanto si spende?

Secondo l’Istat, l’istituto nazionale di ricerca che censisce la popolazione e i vari settori economici, in circa 4 anni si è passati da una spesa di quasi 50 miliardi di Euro ad oltre 110. Un terzo degli introiti delle case di gioco è garantito proprio dalla realtà virtuale. Nel 2016 si arrivava ai 20 miliardi di Euro, attualmente siamo già oltre i 40, ma considerando anche lotterie ed estrazioni varie si supera quota 100. In Italia si gioca in ogni regione e nella zona settentrionale si stima un investimento medio di migliaia di Euro per ogni italiano appassionato di macchinette e slot. Minore l’interesse al Sud. Il gioco legale attecchisce soprattutto in Abruzzo, mentre i numeri si dimezzano in Valle d’Aosta. In generale, la spesa media nazionale è compresa tra i 1.700 e i 1.800 Euro all’anno.

Gioco d’azzardo in Italia: i numeri delle slot

La spesa totale non sarebbe così elevata se non fosse per una componente del settore che già da sola riesce a fare la differenza. Si tratta delle slot machine virtuali, una riproposizione online delle vecchie macchinette che si trovano sempre meno nelle sale o nei bar. Sono proprio queste ad attirare in massa l’utenza. Il motivo è semplice: le slot richiedono pochi secondi per essere azionate e permettono di giocare diverse partite con la sola pressione di un pulsante o con un solo click di tanto in tanto. Si tratta di software rapidamente aggiornabili e che possono essere sperimentati senza impegno, di conseguenza un elenco di slot gratis presenti sul web risulta essere di sicuro interesse e in continua mutazione. Le slot rappresentano una fonte di guadagno persino per lo Stato, che nell’ultimo biennio ha riscosso il 50% in più rispetto al passato. I dati statistici gioco d’azzardo Italia parlano chiaro: la spesa relativa a queste attrazioni fa tremare le vene ai polsi. Basti pensare che 4 anni fa in Italia sono stati investiti 49 miliardi per le slot. Al giorno d’oggi si può affermare senza pericolo di smentita che le slot fungono da vero e proprio carburante per l’intero movimento del gioco online. La stessa visibilità prioritaria di cui godono sui portali a tema ne è la prova. Sono milioni i giocatori che si allontanano dai giochi di carte, ritenuti magari troppo competitivi, per dedicarsi esclusivamente alle slot.

Dati statistici gioco d’azzardo Italia

A cos’altro giocano precisamente gli italiani? Tra i giochi di carte è il poker a farla da padrona, generando una spesa di 200 milioni di Euro annui. Il bingo, arrivato nello Stivale nel lontano 1999, arriva a 50 milioni e ha conosciuto un incremento del 50% in tempi recenti. L’ippica produce meno di 5 milioni, le scommesse possono superare i 60 e sono in continua crescita. Insomma, l’escalation pare non volersi minimamente arrestare. I palinsesti e l’offerta contenutistica continuano a rinnovarsi nonostante ogni volta sembri che sia raggiunto già l’apice. Nel prossimo futuro, con tutta probabilità, a rivoluzionare l’intrattenimento online sarà l’applicazione della realtà virtuale, già vista in alcuni videogiochi ordinari.