Home Eventi Anzio regina dell’inverno, dopo la minestra dei pescatori arriva la triglia. Degustazioni...

Anzio regina dell’inverno, dopo la minestra dei pescatori arriva la triglia. Degustazioni fino al 18 novembre

11
0
SHARE

Sono in calendario fino al 2020 le iniziative legate alla destagionalizzazione dell’offerta turistica e la valorizzazione delle antiche tradizioni gastronomiche della città di Anzio. dopo il successo ottenuto con la minestra dei pescatori portodanzesi, i ristoranti stanno proponendo la triglia di Anzio, pesce amatissimo anche dagli antichi romani, che ne decantavano la prelibatezza delle carni, che sarà al centro della campagna di marketing territoriale del mese di novembre: “Anzio, la migliore cucina marinara al mondo“. Il progetto, promosso dal sindaco Candido De Angelis, è coordinato dall’Ufficio Comunicazione Istituzionale e Promozione Turistica del Comune, in collaborazione con l’Associazione dei Commercianti ed Artigiani e con i ristoratori del territorio.

Con lo slogan ‘Anzio regina dell’inverno‘, i quindici ristoranti che hanno aderito al progetto esporranno la locandina e fino al 18 novembre proporranno vantaggiose promozioni per gustare la triglia, con la pasta, come antipasto, come secondo, comunque cucinata secondo le antiche ricette di Porto d’Anzio.

Il progetto “Anzio, la migliore cucina marinara al mondo”, che ha visto nella minestra dei pescatori la definizione di un vero e proprio brand enogastronomico cittadino, proseguirà, dall’11 al 18 dicembre, con la campagna di marketing sulla seppia, dall’8 al 15 gennaio 2020 con il polpo, dal 19 al 26 febbraio con il merluzzo, dall’11 al 18 marzo con la pannocchia, dal 15 al 22 aprile con le alici, dal 13 al 20 maggio con i fragolini, dal 10 al 17 giugno con i gamberi, dal 13 al 17 luglio con il pesce spada, dal 17 al 21 agosto con le telline, dal 10 al 17 settembre con il cefalo e la lampuga, dal 16 al 23 ottobre 2020 con l’arzilla.

Insieme alla promozione della nostra rinomata cucina marinara e del pescato a km zero,- spieha il Sindaco che ha convocato e coordinato la riunione operativa con l’associazione dei commercianti e con i ristoratori – nell’ambito della destagionalizzazione turistica di Anzio, punteremo ad implementare le visite ai nostri Musei, al Parchi di Villa Adele, della Villa di Nerone e del Vallo Latino Volsco, alla Riserva Naturale di Tor Caldara, all’Ufficio del Turista e del Cittadino, insieme al potenziamento di alcuni servizi come parcheggi e navette“.

L’ambiziosa campagna di comunicazione “Anzio, la migliore cucina marinara al mondo”, che mette in evidenza il prezioso lavoro dei pescatori, la cucina marinara anziate, oltre a promuovere il pescato di Anzio, si pone anche l’obiettivo di sensibilizzare le persone rispetto al consumo consapevole della tellina del litorale. Proprio la tellina di Anzio, presidio slow-food, sarà al centro della campagna di marketing e comunicazione prevista ad agosto 2020.

Al progetto di marketing territoriale, relativo alle promozioni sulla triglia di Anzio, sulla cucina marinara anziate e sul pescato a km zero, al momento, hanno aderito i seguenti ristoranti: Alceste Caffè, Al Sarago, Al Terzo, Baia di Ponente, Capo d’Anzio, Da Alceste al Buongusto, Da Gennaro, Da Pierino, Da Romolo, Il Grecale, Il Porticciolo, Il Riccio, La Fraschetta del Mare, La Piazzetta, Le Leccornie Del Gatto, Maraschino, Mistral, Oltremare, Pepe Rosso, Porto Innocenziano, Porto Blanco, Turcotto, Vittorio al Porto, Zenzero.

Nell’ambito delle promozioni km 0 i ristoratori anziati, in collaborazione con l’ufficio Promozione Turistica dell’Ente, hanno lanciato sui social e sulle cartoline pubblicitarie la ricetta dei “Tagliolini con Triglie di Anzio e basilico”:

– 320 grammi di tagliolini impastati con uova, farina, sale e acqua di pomodoro ottenuta frullando e decantando 24h l’acqua di 1 kg di pomodori ramati senza pelle

– 400 grammi di triglie sfilettate

– 200 gr di pomodorini

– 1 alice salata

– 100 ml di vino bianco

– aglio, olio

– sale e peperoncino.

Si soffrigge l’aglio, che poi si toglie, un’alice salata, si sfuma con poco vino bianco, si gettano i pomodorini tagliati in quattro e si lascia andare fino a cottura. In acqua bollente si calano i tagliolini e contemporaneamente le triglie sfilettate nella salsa, avendo cura di non sfaldarle troppo cosa che avverrà durante la mantecatura della pasta. Prima dell’impiattamento mettere due foglioline di basilico e servire. (ricetta per 4 persone).

Nel materiale pubblicitario di novembre, insieme alla triglia, sono stati promossi il Parco Archeologico della Villa di Nerone (da novembre a febbraio aperto venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00), il Parco del Vallo Latino Volsco (in inverno aperto dal giovedì alla domenica mattina, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.00), la Riserva Naturale di Tor Caldara (aperta giovedì, sabato e domenica dalle 9.00 alle 14.00), il Parco di Villa Adele (aperto tutti i giorni dalle 7.00 alle 18.00), il Museo Civico Archeologico (aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00), il Museo dello Sbarco di Anzio (aperto martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00) ed il nuovo Ufficio del Turista e del Cittadino, in Piazza Pia 19 (aperto dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 ed il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.30).