Home Cronaca Anzio, espulso dal Prefetto crea il panico al Centro d’accoglienza: migrante in...

Anzio, espulso dal Prefetto crea il panico al Centro d’accoglienza: migrante in Commissariato

4171
2
SHARE

E’ stato portato via poco fa da una volante del Commissariato di Polizia di Anzio, il richiedente asilo politico che tra ieri sera e questa mattina ha letteralmente seminato il panico – sobillando anche gli altri – all’interno del centro di accoglienza di via a Lido delle Sirene, ospitato presso l’ex hotel Succi. Sputi, insulti, atteggiamenti decisamente poco rispettosi nei confronti sia degli altri ospiti della struttura per richiedenti protezione internazionale sia nei confronti dei responsabili del Cara. Tanto che già nei giorni scorsi, l’uomo – ritenuto ‘indesiderato’ – era stato allontanato dal centro con decreto di espulsione emesso dalla Prefettura di Roma. Peccato però che, nonostante il provvedimento e in forza di un vuoto normativo relativamente proprio agli ospiti da allontanare e ricollocare in strutture idonee, il profugo non si era rassegnato ad essere allontanato. Tanto che, spalleggiato da altri due compagni, al giorno vagabondava in giro e alla sera pretendeva di rientrare proprio come in un vero albergo.

Stanotte tanti i disordini registrati che hanno richiesto l’intervento della Polizia chiamata a riportare la calma nell’ex albergo. Stamane ancora tafferugli tra il migrante, i responsabili e gli altri ospiti: immediata a questo punto la richiesta della forza pubblica. Poco fa l’intervento e il fermo dell’uomo che si trova ora al Commissariato in attesa di provvedimenti urgenti. In questo momento tutto sotto controllo nell’ex struttura alberghiera. L’ex hotel Succi, lo ricordiamo, ospita 130 richiedenti asilo politico dal maggio 2015 ed è il secondo Cara presente sul territorio di Anzio dopo quello di via dell’Armellino.

2 COMMENTS