Home Eventi Nettuno, novità per la festa di maggio

Nettuno, novità per la festa di maggio

8186
0

Nettuno si prepara alla festa di maggio, quest’anno meno sfarzosa in vista dell’anno giubilare.

La festa di maggio a Nettuno che da sempre fa scendere in piazza tantissimi fedeli, si svolgerà, come la tradizione vuole, il primo sabato di maggio e in particolare dal 7 al 15. Quest’anno la tradizionale processione, che vede sfilare la Madonna delle Grazie per le vie principali di Nettuno, si farà in stile più sobrio in vista dell’anno dell’anno giubilare indetto da Papa Francesco. Le priore che indossano gli abiti antichi delle donne nettunesi, porteranno il vestito solamente nella processione di andata; anche gli angioloni e i paggetti non saranno presenti durante la processione dil ritorno; si vocifera inoltre che anche la chiesa di San Giovanni, che ospiterà la statua per una settimana, non verrà allestita come i fedeli nettunesi sono abituati a vedere: nessuna tenda, nessun fiore e nessun decoro.

Nel frattempo è stato pubblicato il programma religioso che inizierà da sabato 30 aprile con la rievocazione storica dell’approdo con la discesa della sacra immagine. Dal primo al sei maggio invece ci saranno, in orari diversi, la santa messa seguita da diverse veglie. Il giorno prima della festa, si procederà alla vestizione dei nuovi confratelli e delle nuove consorelle subito dopo la messa delle 18,30. Il 7 maggio invece, giorno della processione , gli eventi inizieranno già alle 6,45 seguito dal tradizionale pellegrinaggio e della vestizione, in forma privata, della statua. Alle 20 inizierà la tradizionale processione di andata accompagnata dal complesso bandistico della città. Da lunedì 9 maggio a sabato 14 maggio tanti sono gli eventi in programma: dalle 6,30 alle 8 ci sarà la messa; alle 12 si eseguirà un canto del Regina Coeli e supplica alla madonna; dalle 15 alle 17,30 si svolgeranno i pellegrinaggi delle parrocchie; alle 19,15 l’esposizione e l’adorazione del sacramento; alle 20,15 la recita corale dei vespri e a partire dalle 20,45, varrà fatta una fiaccolata tra le vie del borgo medievale, guidate dalla predicazione di Don Jourdan Pinheiro sulle opere di misericordia. La processione di ritorno invece, che si terrà domenica 15 maggio nel giorno della Pentecoste, sarà presente anche il vescovo di Albano Marcello Semerario accompagnato dal popolo cristiano in un solenne corteo giubilare.