Home Sere d'Estate A Roma il musical “C’è posta per tre”

A Roma il musical “C’è posta per tre”

1436
0

All’Auditorium Santa Chiara la divertentissima commedia musicale “C’è posto per tre” evento patrocinato dalla Norman Academy, la celeberrima istituzione internazionale che premia le arti le scienze e la cultura, dalla Compagnia dei Giovani Artisti Norman, dalla Consap e dall’Oasi Park. “C’è posto per tre” è stata definita il successo comico di quest’estate sia a Roma che in tour prima con Franco Oppini e poi con Stefano Ambrogi. Sulla scena si articoleranno una serie di “buffi” personaggi ed un susseguirsi di battute che faranno ridere a crepapelle! E domenica ritroveremo sul palcoscenico Stefano Ambrogi, poliedrico attore di importanti film come “Febbre da Cavallo” e “Gallo Cedrone”, con lui la figlia Eleonora Cecere,  punta di diamante del programma più discusso degli anni ’90 Non è la Rai, che in questa divertentissima commedia anela a diventare una show girl e attori del caibro di Ilio Vannucci per anni al Sistina di Roma, che, in scena desidera diventare un’insegnante di Zumba, Emanuele Simeoli, che vorrebbe fare… il parassita, David Mastinu, svogliato e supponente, ed infine l’immancabile “disturbatore” che gravita intorno a tutti i ristoranti: Alfredo Capogrossi e poi c’è Valentina Galdiero intrepida e talentuosa, reduce dal tour con Max Tortora e Tiziana Cruciani per lo spettacolo “Di mamma non ce n’è una sola”.  Direttore di scena Manuel Sartirana, costumi di Marina Sarubbo. Se ne vedranno di cotte e di crude anche perché questi personaggi veri e propri camerieri non sono e non lo diventeranno mai, nonostante gli sforzi di Stefano ed Eleonora. Motivo di grande ilarità e spasso sarà la partecipazione degli “ignari” spettatori (tre per ogni step), che verranno scelti a caso tra il pubblico, e da qui il titolo: “C’è posto per tre!”, che interagiranno con gli artisti sul palco, rivestendo un vero e proprio “ruolo” sulla scena. Appuntamento per il 31 gennaio alle ore 18 all’Auditorium di via Caterina Troiani, 90/91 Roma. Il costo del biglietto è davvero irrisorio, 10 euro, una scelta di Luigi Galdiero, con pluriennale esperienza nel mondo teatrale e non solo, e oggi uno dei pochi  a portare in scena il folklore romanesco ad uno straordinario livello qualitativo, proprio per dare l’opportunità a tutti i romani di assistere a questo esilarante spettacolo.