Home Calcio Calcio – Nettuno, il bilancio del tecnico Neroni: “I ragazzi hanno fatto...

Calcio – Nettuno, il bilancio del tecnico Neroni: “I ragazzi hanno fatto qualcosa di straordinario”

253
0
Gianfranco Neroni

Dopo la salvezza ottenuta domenica scorsa, grazie al pareggio (1 a 1) sul campo della Boreale, il tecnico del Nettuno Gianfranco Neroni ha fatto un bilancio della stagione: “Ho preso la squadra a dieci giornate dal termine del campionato raccogliendo l’operato fatto dai miei predecessori Panicci e Staffa, ai quali pongo i ringraziamenti per il lavoro svolto. Ho avuto questa opportunità grazie al presidente Stefano Tosoni che mi ha permesso per la prima volta di essere alla guida di una prima squadra di Eccellenza. Ringrazio i ragazzi che, nonostante le difficoltà delle vicende extra campo e dei problemi strutturali, hanno fatto qualcosa di straordinario. Questo spogliatoio è fatto di persone vere. Al mio arrivo c’era qualche problema ma grazie all’aiuto di senatori come Scardola, Cioè, Pallocca, Sbordone, D’Auria e Porcari sapevo di poter centrare la salvezza. Avevamo un calendario difficile ma la collaborazione dei più esperti ha influenzato anche le prestazioni di tanti giocatori alle prime esperienze. Quest’anno hanno esordito vari 2003 promossi dalla Juniores, oltre al classe 2005 Finotti. La rosa era molto giovane e questo, unito agli altri motivi già citati, rende la nostra salvezza una sorta di miracolo sportivo. Io, sportivamente parlando, mi considero un nettunese adottivo. Quando il presidente mi ha chiamato per difendere questi colori non ho esitato un attimo perché volevo farlo anche per i tifosi. Tutti i ragazzi hanno lottato fino all’ultimo minuto dell’ultima partita e, in seguito, c’è stata un’esplosione di gioia per questo traguardo, giudicato da molti proibitivo. Ringrazio il direttore Bonaccini, che mi aveva voluto fortemente a Nettuno già con la Juniores, i dirigenti e tutto lo staff. Una menzione va fatta al nostro magazziniere Simone che si è messo a disposizione della squadra non facendoci mancare mai niente. Auguro alla società e alla città di Nettuno di poter lottare per obiettivi più prestigiosi il prossimo anno. La nostra esperienza dimostra che con uno spogliatoio unito si può fare di tutto. Nonostante le mille difficoltà e le polemiche uscite fuori nell’ultima settimana, ce l’abbiamo fatta e non posso che ringraziare chiunque abbia fatto parte di questo viaggio”.