Home Lifestyle 4 film italiani fra i più divertenti ispirati al mondo del calcio

4 film italiani fra i più divertenti ispirati al mondo del calcio

262
0

Il mondo del Pallone non rappresenta un semplice sport ma un intero micro universo dove sono presenti tifosi, squadre, leggende, miti, riti apotropaici e qualsiasi scaramanzia tattica possibile, per questo e tanti altri motivi, il cinema italiano ha sempre dedicato largo spazio a questa disciplina e a tutto ciò che la circonda.

Le storie prendono ispirazione dai grandi club che hanno influenzato la storia del calcio, ma anche club immaginari dove ne succedono di tutti i colori. Non è un caso se le scommesse calcio online sulle squadre più forti in lotta per la vittoria della Champions e dell’Europa League, dei rispettivi campionati nazionali e coppe, mostrano sempre tantissime squadre che salgono nel ranking UEFA a sorpresa, così come per i campionati nazionali, densi di storie, colori e calciatori con la genialità nelle gambe.

Tuttavia, il calcio resta un gioco appassionante e spettacolare in qualsiasi categoria, ecco perché sono tantissime le pellicole italiane che non solo descrivono a fondo questo ambiente ma lo fanno con ilarità, satira e sportività. Ecco 4 i film italiani fra i più divertenti mai realizzati, ispirati al mondo del calcio.

La trinità eccezzziunale di Diego Abatantuono

Questa pellicola è del 1982 e probabilmente qui Carlo Vanzina ha raggiunto uno dei suoi apici artistici, certo, il merito è soprattutto di Abatantuono, che si divide in tre personaggi devoti ad altrettante squadre. Massimo Boldi e Teo Tecoli fanno da spalla, mentre Tirzan, Donato Cavallo e Franco, spaziano rispettivamente tra le gare della Juve, dell’Inter e del Milan. Abatantuono dipinge bene i suoi personaggi su una tela densa di nonsense, critica sociale e satira corrosiva, in un mondo del calcio di oltre 40 anni fa, che aveva i suoi momenti magici ma anche quelli più goliardici.

Persino Totò si dilettò a recitare in un film sul calcio

Quando il Principe entra in scena, le risate sono assicurate. Nella pellicola Gambe d’Oro Totò ci mostra la sua verve accentuando l’espressività artistica e alternando momenti seri al suo “macchiettismo” tipico. In questo caso, De Curtis interpreta il presidente del Cerignola Calcio, squadra degli anni Cinquanta (periodo in cui il film è stato girato) che approda per la prima volta in Serie C. A questo punto esplode la febbre da calcio in città e inizia il divertimento, in una pellicola ancora troppo poco conosciuta, che merita di essere vista.

Lino Banfi nei panni di un allenatore nel pallone

L’Allenatore nel Pallone con Lino Banfi, Jerry Calà, Mara Venier e tantissimi attori agli esordi nei ruggenti anni Ottanta, è una pellicola leggera, adatta a tutta la famiglia. Anche se la critica non sempre è stata generosa con questo film ha dovuto riconoscere gli schizzi di genialità di tantissime battute, oltre a un’interpretazione magistrale di Lino Banfi, ma soprattutto di Jerry Calà, perché immedesimato in un personaggio muto. Stiamo parlando di un film che ha venduto 60 mila DVD e che è diventato un cult del cinema comico italiano.

Il tifoso, l’arbitro e il calciatore

Qui siamo davanti a un altro cult del cinema di inizio anni Ottanta, in due episodi interpretati da Alvaro Vitali e Pippo Franco. Il primo veste il ruolo dell’arbitro Presutti, direttore di gara tutto d’un pezzo in campo, inflessibile, ma costantemente tormentato dalla suocera e in ufficio, il secondo è Amedeo, tifoso storico romanista, che vanta una lunga tradizione giallorossa, tanto che suo padre, è il proprietario del Bar Forza Lupi. Quando Amedeo si innamora della figlia di un accanito tifoso laziale (Gigi Reder), fingerà con tutti i suoi mezzi di essere tifoso biancoceleste, rinnegando il suo credo calcistico e tradendo i suoi colori. Tutto si risolverà al peggio nel derby Lazio – Roma.