Home Cronaca Nettuno, grande festa per i 35 anni di attività dell’Andos che assiste...

Nettuno, grande festa per i 35 anni di attività dell’Andos che assiste le donne operata al seno

218
0

“Dopo due anni di covid ci siamo guardate in faccia e abbiamo deciso che, visto che quest’anno cade il 35º anniversario della fondazione dell’Andos di Anzio e Nettuno, un momento di ripartenza e di gioia delle rondinelle era necessario. Per questo abbiamo deciso di organizzare questa festa“. 

Sono le parole che la presidente dell’Andos locale Carla Magliocchetti ha rivolto alle tante persone che domenica pomeriggio si sono ritrovate sotto il tendone della parrocchia di Santa Barbara in via a Benedetto Menni, proprio per festeggiare questa ricorrenza importante. “Siamo nate nel marzo 1987 – ha proseguito Magliocchetti – e negli anni abbiamo sempre fatto accoglienza e ascolto per le donne operate al seno. Una missione che nel tempo ci ha portato ad organizzare una miriade di attività che riusciamo a portare avanti anche grazie alla disponibilità di tanti professionisti che si mettono gratuitamente a nostra disposizione. Noi offriamo consigli, suggerimenti alle donne operate, cerchiamo di essere loro vicine e di alleviare i momenti di sconforto. E’ bello ritrovarsi oggi per un pomeriggio sereno improntato al sorriso“. 

È stato un pomeriggio divertente, con uno spettacolo di arte varia: musica, teatro, sfilate: le ballerine della coreografa Simona Crivellone, la splendida voce di Lina Testini che ha cantato brani di Edith Piaf e Fiorella Mannoia, il duo Tiberio Belvisi e Flavio De Leonardo che hanno eseguito brani di colonne sonore di film. Ma c’è stato anche un momento di riflessione con gli aforismi dello scrittore Michele Cioffi. Spazio anche al teatro con il monologo di Francesca De Francesco della compagnia teatrale locale Il Borgo, che ha recitato in romanesco “La rinascita di violetta“ di Giuseppe Verdi. Un pomeriggio particolare che ha visto anche sfilare con le magliette dell’associazione alcune associate all’Andos che hanno declamato sul palco dei pensieri poi riportati su dei fiori colorati con i quali hanno adornato l’albero della vita.

Alla manifestazione erano stati invitati anche i sindaci, gli assessori e consiglieri comunali di Nettuno e Anzio. Diciamo subito che le assenze sono state massicce. O quasi. Per le amministrazioni comunali delle due città era infatti presente solo l’assessore al Servizi sociali del Comune di Anzio Velia Fontana che ha ringraziato Carla Magliocchetti e le donne dell’Andos per il loro impegno. Al termine dello spettacolo c’è stato il tradizionale all’attività dell’associazione.