Home Cronaca Nettuno, il Tar richiude la discesa a mare di via Gramsci

Nettuno, il Tar richiude la discesa a mare di via Gramsci

728
0

Il ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale era stato immediato e la sentenza è già arrivata: il Tar del Lazio ha annullato la delibera di Giunta numero 92 del 19 maggio scorso e il decreto dirigenziale numero 1 del 4 giugno 2021. Questo significa che la discesa a mare lungo via Gramsci, aperta all’inizio di questa estate dopo alcuni lavori di messa in sicurezza, verrà nuovamente chiusa.

E’ stato accolto quindi il ricorso presentato dai proprietari dello spazio che l’amministrazione comunale aveva deciso di aprire forzatamente adducendo motivazioni di pubblica utilità. La sentenza è datata 26 luglio 2021 ma soltanto oggi è stata notificata alle parti e pubblicata on line.

L’accoglimento si basa sulla mancata applicazione, da parte del Comune, del dpr 327 del 2001, che disciplina “l’espropriazione, anche a favore di privati, dei beni immobili o di diritti relativi ad immobili per l’esecuzione di opere pubbliche o di pubblica utilità” e in particolare dell’articolo 16, che prevede che al proprietario dell’immobile sia inviato l’avviso dell’avvio del procedimento, dando a lui e a ogni altro interessato la possibilità di formulare osservazioni sul procedimento stesso.

Il Tar sottolinea infatti che “l’approvazione di siffatto progetto, per come correttamente dedotto in ricorso, avrebbe dovuto essere preceduto dalle garanzie partecipative endo-procedimentali di cui all’art. 16 D.P.R. n. 327/2001, nella specie completamente disattese, la cui omissione non può ritenersi sanabile.

Ciò al fine di consentire ai soggetti interessati dall’imposizione della conseguente servitù di passaggio di interloquire con il Comune di Nettuno al fine di meglio orientare l’azione amministrativa, anche al fine di evidenziare soluzioni alternative ritenute maggiormente coerenti anche con l’interesse pubblico“.

Ricorso accettato, quindi, e di conseguenza discesa nuovamente chiusa nel giro di pochi giorni.