Home In evidenza Nettuno, l’opposizione accusa: “Rizzo con la maggioranza”

Nettuno, l’opposizione accusa: “Rizzo con la maggioranza”

2
0
CONDIVIDI
Mauro Rizzo

Dura presa di posizione dell’opposizione consiliare di Nettuno, che accusa il collega Mauro Rizzo, ex candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, di far sostanzialmente parte della maggioranza di centrodestra a guida della città. Le dichiarazioni della minoranza arrivano dopo il consiglio comunale di ieri, in cui era stata presentata sostanzialmente una “mozione di sfiducia” nei confronti del collega, vicepresidente del consiglio comunale in quota di minoranza, poi non discussa in assise a causa di una pregiudiziale presentata dallo stesso Rizzo e poi votata dalla stessa maggioranza.

Prendiamo atto che il M5S di Nettuno fa parte della maggioranza di destra che governa questa città – scrivono in un comunicato congiunto tutti gli altri consiglieri di opposizione tranne il collega di partito dello stesso Rizzo, Luigi Carandente – ormai non ci sono più dubbi, ma solo conferme, infatti i consiglieri di maggioranza hanno votato contro la revoca di Rizzo da vicepresidente del Consiglio Comunale, richiesta da tutte le forze di minoranza in spregio ad ogni logica democratica.
Rizzo fu indicato proprio dalle opposizioni ad inizio legislatura come componente dell’Ufficio di Presidenza perché fosse garante delle istanze delle minoranze ma ciò purtroppo non è accaduto.
Una presa di posizione ufficiale e incredibile quella di Coppola e i suoi, ieri, in Consiglio Comunale, che certifica palesemente l’ingresso del M5S di Nettuno in maggioranza con il governo locale di destra.
Chiediamo quindi al Sindaco di ridistribuire le assegnazioni dei consiglieri nelle commissioni alla luce di quanto accaduto che di fatto afferma inconfutabilmente che Rizzo e Carandente non sono di certo membri commissari rappresentativi delle minoranze consiliari così come prevede il regolamento delle commissioni consiliari permanenti. Ed infine attendiamo che il consigliere Rizzo, in uno scatto d’orgoglio, rassegni le dimissioni da vicepresidente del consiglio comunale e rimuova quei rivetti che lo tengono attaccato a quella sedia con il benestare soddisfatto dei consiglieri della maggioranza Coppola.
Un’ultima domanda… ma che fine ha fatto la mozione di sfiducia al sindaco Coppola che i pentastellati avevano preannunciato? Citando Mina… parole parole parole.
Ci dispiace davvero parlare di quanto accaduto ma riteniamo giusto che i nostri concittadini sappiano tutto quello che sta accadendo nella “politica” politicante nettunese“.