Home Cronaca Anzio-Nettuno, roghi tossici: il M5S chiede ai sindaci di aderire all’osservatorio per...

Anzio-Nettuno, roghi tossici: il M5S chiede ai sindaci di aderire all’osservatorio per la sicurezza del litorale

212
0

I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Anzio e Nettuno Rita Pollastrini, Mariateresa Russo, Alessio Guain, Mauro Rizzo e Luigi Carandente chiedono ai sindaci Candido De Angelis e Alessandro Coppola di aderire all’Osservatorio per la sicurezza del litorale che è stato proposto dai sindaci di Pomezia ed Ardea Adriano Zuccalà e Mario Savarese entrambi del Movimento 5 Stelle. La proposta dell’osservatorio è stata avanzata dal sindaco di Pomezia durante un incontro avuto nelle ultime ore in prefettura a Roma dove è stato affrontato il problema dei roghi tossici e della pericolosa dispersione della diossina nell’aria.
Il problema dei roghi tossici degli impianti di lavorazione e stoccaggio dei rifiuti è sempre più pressante – scrivono I cinque consiglieri comunali pentastellati – e anche se di recente ha riguardato da vicino Ardea e Pomezia, le città di Anzio e Nettuno, in continuità territoriale, non sono esenti dagli effetti devastanti dal punto di vista della sicurezza ambientale e delle persone, sia per prossimità sia perché insistono sul nostro territorio diversi impianti a rischio, che possono essere soggetti a incendi anche di natura dolosa. Auspichiamo che i sindaci De Angelis e Coppola sostengano questa proposta, affinché si possa svolgere un lavoro in sinergia sul comune interesse della sicurezza pubblica e della salvaguardia ambientale”.