CONDIVIDI
Assistenza domiciliare

Contro l’ordinanza di chiusura dei locali pubblici alle 2 intervengono i consiglieri di minoranza Marco FedericiRoberto AlicandriAntonio Taurelli e Waldemaro Marchiafava.   “Il sindaco di Nettuno – scrivono in una nota congiunta – alza bandiera bianca contro la violenza ed invece di risolvere il problema ordina la chiusura anticipata dei locali. Non siamo assolutamente d’accordo con questa ordinanza perché a nostro avviso non risolve i problemi ed anzi aggrava le difficoltà economiche dei commercianti. Il fatto che durante l’estate ci siano meno ore a disposizione per poter frequentare pub, birrerie e ristoranti non farà altro che ammassare le persone tutte assieme (aumentando il rischio di contagio e facendo diminuire gli incassi degli esercenti) e farà in modo che ci sarà un esodo alla chiusura aumentando il rischio che i malintenzionati siano a contatto con più persone, con il paradosso di lasciare una città deserta nelle loro mani. Piuttosto – scrivono ancora – serve un impegno straordinario delle forze dell’ordine e non una limitazione delle libertà personali già messe duramente alla prova dalla pandemia. Pensiamo che chiudere i locali alle 2 di notte non sia di certo da città che vuole rilanciarsi col turismo”.