Home In evidenza Nettuno, lo scompiglio in Comune per una lite tra Capolei e Rognoni

Nettuno, lo scompiglio in Comune per una lite tra Capolei e Rognoni

273
0

È stata una lite tra il rappresentante di Forza Italia Vincenzo Capolei e il capogruppo consiliare di Alleanza Nettunense Massimiliano Rognoni a portare all’intervento della polizia al Comune di Nettuno. Nella riunione di maggioranza si doveva discutere della soluzione per evitare che i 10 operatori della Tekneko ai quali non è stato rinnovato il contratto potessero essere in qualche modo riassorbiti.
Proprio su questo delicato argomento due giorni fa Forza Italia aveva preso una durissima posizione chiedendo la testa dell’assessore Claudio Dell’Uomo, riferimento del gruppo consiliare di Alleanza Nettunense.
Il confronto si è animato proprio quando Massimiliano Rognoni ha contestato a Capolei l’ultima presa di posizione del gruppo di Forza Italia. Gli animi si sono scaldati e sono volate parole grosse; i due sono quasi venuti a contatto. A quel punto è intervenuto uno dei presenti che li ha divisi, interrompendo la lite.
Il sindaco Alessandro Coppola ha subito interrotto la riunione, mentre pochi minuti dopo sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Anzio che erano stati allertati. La discussione è poi proseguita nei corridoi del Comune quando è sopraggiunto l’assessore Dell’Uomo.