Rita Pollastrini

“Se la maggioranza non farà la sua parte mantenendo il numero legale nella Commissione servizi sociali, non saremo più disposti a mantenerlo come abbiamo fati fin o ad oggi. La maggioranza deve assumersi le proprie responsabilità”. E’ duro il giudizio del capogruppo in consiglio comunale del Movimento 5 Stelle di Anzio Rita Pollastrini. Che rimarca come la maggioranza di centrodestra “non ha alcun interesse per la Commissione Politiche Sociali”, spiega. “Questo – continua la capogruppo – è quanto posso affermare senza tema di essere smentita visto che sono ormai molti mesi e decine di commissioni convocate a cui la componente di maggioranza non garantisce il numero legale.  Numero legale che viene garantito con la mia presenza, come membro di opposizione, per senso di responsabilità a cui non mi sottraggo vista l’importanza e la delicatezza dei temi trattati”. 
Pollastrini evidenzia come nella commissione riunitasi oggi, che vedeva all’ordine del giorno il regolamento sul Gioco d’azzardo patologico, ancora una volta la presenza del Movimento 5 Stelle ha permesso di portare a termine questo importante regolamento.   Evidentemente – aggiunge la capogruppo – per alcuni membri di maggioranza i balletti di poltrone assessoriali o i cambi di casacca politici sono più interessanti dei temi del disagio e della fragilità sociale. Se l’imbarazzante (per loro) situazione si dovesse ripetere, il M5S non darà più la presenza per il numero legale qualsiasi sia il tema trattato. Fin dall’inizio ho trasfuso nella commissione politiche sociali impegno, studio e proposte, ma è ora che ognuno si assuma le proprie responsabilità”.