Home In evidenza Anzio, Premio per la Pace a Borrometi. Il sindaco: “Atto politico, chi...

Anzio, Premio per la Pace a Borrometi. Il sindaco: “Atto politico, chi strumentalizza era assente alla cerimonia”

203
0

Chi strumentalizza il discorso di Paolo Borrometi ieri era assente e non ha partecipato ad un evento di alto livello istituzionale“. Sono le parole del sindaco di Anzio, rivolte ai partiti di opposizione che oggi sono intervenuti sulla consegna del Premio della Pace al giornalista sotto scorta Paolo Borrometi che nel suo appassionato discorso dopo aver a lungo ringraziato le Istituzioni e le forze dell’ordine, ha fatto un distinguo tra chi ha combattuto per la libertà e chi ha scelto di  “stare dall’altra parte“, esprimendo la sua opinione “ma senza polemica” come ha voluto sottolineare durante il suo intervento “sulla decisione dei Comuni di Anzio e Nettuno di commemorare, giustamente, i sacrari militari. Il problema non è il fiore che si porta che cristianamente ci sta, ma ho visto che con la fascia si sono andati a commemorare coloro che hanno lottato dall’altra parte“. Parole che sono state seguite da un lungo applauso e che oggi sono state riprese da alcuni rappresentanti dell’opposizione consiliare.

I partiti che oggi strumentalizzano e tirano per la giacca Paolo, con i soliti comunicati del giorno dopo – commenta Candido De Angelis dopo le note delle opposizioni – , ieri non erano presenti per onorarlo. Così come non erano presenti in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria al maestro Carlo Verdone ed in tutti i numerosi eventi organizzati per il 76° dello Sbarco, compresa la commemorazione delle vittime della Shoah di questa mattina. Sono oltre 20 anni che la città non li vota, dimostrano la loro esistenza soltanto quando si tratta di denigrare ed infangare Anzio, anche sporcando giornate di alto livello istituzionale come quella di ieri. Come dice Borrometi, ed io sottoscrivo, le Istituzioni sono una cosa seria, si rispettano sempre e comunque“.

Alla cerimonia di consegna del Premio per la Pace a Paolo Borrometi oltre al sindaco e all’assessore alla Cultura Laura Nolfi, erano presenti i rappresentanti delle forze dell’ordine, il mondo della scuola, gli studenti del Chris Cappell, i cittadini, l’assessore ai Servizi sociali Velia Fontana e i consiglieri comunali di maggioranza Lucia Pascucci, Davide Gatti e Federica De Angelis. Oltre al consigliere comunale di Nettuno Waldemaro Marchiafava. Decisamente pochi, sia da una parte sia dall’altra considerata la rilevanza dell’evento e la figura di Borrometi che con orgoglio ha ritirato il Premio.

Dopo la cerimonia, il giornalista ha partecipato al Concerto della Pace e fatto i complimenti agli studenti del Liceo musicale Chris Cappell che hanno regalato ai presenti emozioni davvero uniche. Borrometi ha infine dato la sua disponibilità a prendere parte alle iniziative per la Giornata della Legalità dedicata a Giovanni Falcone.