SHARE

L’Anzio batte il Cesport Napoli per 10 a 8 e dopo tre giornate sale da solo in testa alla classifica. La partenza degli anziati è in salita. Apre le danze il biancazzurro Lapenna in superiorità numerica. La risposta dei napoletani è perentoria prima con l’uomo in più di Kostiuchenkov, seguita dalla doppietta di Simonetti prima su punizione dai sei metri e poi su rigore (1-3). Ma l’Anzio chiude in parità il primo round grazie alla rovesciata sotto misura di Lapenna e il gol in superiorità numerica di Goreta (3-3). Gli uomini di Mirarchi danno il meglio nella seconda parte mettendo a segno ben cinque reti. Va prima in gol il Cesport Napoli con il potente tiro da fuori di Barberisi, poi inizia il  “filotto” biancazzurro. I due gol di Presciutti (punizione e fiondata da lontano su assist di Goreta) e i tre con l’uomo in più firmati da Lapenna e dalla doppietta di Goreta (8-4). Nel terzo periodo Goreta trasforma un rigore e Lucci allunga il punteggio sul 10 a 4 mettendo in rete il lungo passaggio di Goreta (vero mattatore del match). Nell’ultimo tempo l’Anzio allenta un po la presa e consente ai napoletani di realizzare un parziale di 4 a 0 con le marcature di Simonetti (rigore), Barberisi (dalla lunga distanza), Bouschè (difesa anziate distratta) e Mattiello (da molto lontano) che per fortuna non vanno a intaccare il risultato finale (10-8) a favore degli anziati.

ANZIO – CESPORT NAPOLIl 10-8 (3-3, 5-1, 2-0, 0-4)

ANZIO: Conti, Perez, Di Rocco, Goreta 4 (1 rigore), Costantini, Schettino, Siani, Presciutti 2, Lapenna 3, Agostini, Lucci 1, Colombo, Droghini. Allenatore Mirarchi

CESPORT NAPOLI: Cappuccio, Kostiuchenkov 1, Mattiello 1, Polichetti, Bouchè 1, Ragosta, Simonetti 3 (2 rigori), Barberisi 2, Esposito, Femiano, Carrella, D’Antonio, Corcione. Allenatore Calvino

ARBITRI: Brasiliano di Camogli e Cavallini di Genova

SUPERIORITA’ NUMERICHE: Anzio 5/9 e Cesport Napoli 1/3