Home In evidenza Nettuno, spese per il Natale: per il M5S la “toppa” è peggio...

Nettuno, spese per il Natale: per il M5S la “toppa” è peggio del “buco”

17
0
SHARE

Mentre infuria la polemica politica, non si è fatta attendere la risposta del Movimento 5 Stelle di Nettuno in merito ai fondi ‘sottrattii’ alla pubblica istruzione e destinati alle festività natalizie. Ma se il vicesindaco Alessandro Mauro ieri ha negato la sottrazione dei fondi alla scuola, parlando invece di “residui di alcuni settori legati a ribassi di gara”, i consiglieri del 5 Stelle Mauro Rizzo e Luigi Carandente la pensano in tutt’altro modo.
“Se sono stati risparmiati dei soldi grazie ai ribassi di gara – dichiarano i consiglieri comunali – e poi quel risparmio non viene investito nelle scuole, allora quelle cifre tagliate sono sottratte alla pubblica instruzione: questa è la realtà dei fatti”.
Nettuno è una città che vive di turismo e la scelta di valorizzare le feste non è errata di per sè, infatti l’unico “taglio” su cui concordano i consiglieri del Movimento 5 Stelle è proprio quello relativo alla valorizzazione del turismo, per cui sarebbe meglio parlare di “ridistribuzione”.
“Un’Amministrazione lungimirante avrebbe investito quel risparmio nelle scuole stesse e mai lo avrebbe sottratto per quache giorno di luci e colori. – concludono i consiglieri  nettunesi- Sull’altare dei grandi eventi […] della propaganda, sono state sacrificate le esigue risorse finanziare di questo Comune: non sarebbe stato opportuno programmare le spese, nell’ottica di spendere meglio evitando quindi tagli di ogni genere?”.