Home In evidenza Nettuno, crisi in maggioranza: il sindaco Coppola conferma la fiducia al vicesindaco...

Nettuno, crisi in maggioranza: il sindaco Coppola conferma la fiducia al vicesindaco Mauro

3
0
SHARE
Sandro Coppola
Alessandro Coppola

Il sindaco di Nettuno Alessandro Coppola ha rimesso in riga gli otto consiglieri comunali di maggioranza, tre Forza Italia (Fabrizio Tomei, Ilaria Bartoli e Elisa Mauro) e cinque della Lega (Antonello Mazza, Lucia De Zuani, Martina Armocida, Antonio Biccari e Lorenza Alessandrini) che avevano chiesto il ridimensionamento delle deleghe – in particolare di quella alla digitalizzazione e l’incarico di vicesindaco – del vicesindaco e assessore Alessandro Mauro di Fratelli d’Italia per troppa visibilità e invasione di competenze di altri assessori. Il documento degli otto è stato infatti rispedito al mittente dal primo cittadino che ha confermato la piena fiducia a Mauro.
Nella giornata di ieri – spiega in una nota il sindaco Coppola – ho ricevuto una delegazione di consiglieri comunali trasversale alla coalizione di centrodestra che mi sostiene e che ha posto sul tavolo alcune questioni comportamentali e gestionali. Nessuno, ci tengo a sottolinearlo, ha chiesto le dimissioni di altri assessori. Come in ogni coalizione di maggioranza, composta da diversi partiti – continua il sindaco – si possono creare tensioni e malumori, ma nulla che non si possa superare con un sano confronto e dibattito interno. Tutti i consiglieri, pur facendo presenti delle questioni da risolvere, mi hanno assicurato la piena volontà ad andare avanti in questo percorso amministrativo con rinnovato slancio ed entusiasmo. Confermo la mia piena fiducia all’assessore e vicesindaco Alessandro Mauro, capace e operativo nel suo ruolo e spero che per il futuro questioni interne alla maggioranza vengano discusse in maniera più serena, senza incomprensibili fughe in avanti. Il primo impegno mio personale e di questa maggioranza è, e deve essere sempre, quello di lavorare per fare il bene della città di Nettuno. Se questo principio fosse messo in discussione – conclude la nota del sindaco – il primo a fare presente il problema ai cittadini di Nettuno sarei io che, come Sindaco, mi sento chiamato ad essere garante del dialogo, della trasparenza ma anche e soprattutto della serietà di questa Amministrazione. Andiamo avanti”.