Home Redazionali Web Ernia lombare espulsa: “Tornare a star bene dopo l’intervento”. La testimonianza

Ernia lombare espulsa: “Tornare a star bene dopo l’intervento”. La testimonianza

2
0
SHARE

Deficit neurologici, come la perdita di forza e sensibilità. Il corpo diviso in due parti, un dolore atroce che non lascia scampo. La sensazione di avere una scheggia conficcata nella zona lombara che regala dolori lacinanti e costanti. E’ quello che provano coloro che soffrono di ernia discale lombare espulsa, una delle conseguenze legate all’ernia del disco che si verifica quando l’anello è rotto e si ha una fuoriuscita di materiale discale nel canale vertebrale.

Come Ernesto Farina che da poco è tornato alla sua vita normale dopo anni di dolori e fitte. Dopo un intervento chirurgico perfettamente eseguito dal dottor Carmine Franco, si è rivolto al Medical Sangallo ed ha ripreso a compiere quei movimenti naturali che solo fino a pochi mesi fa sembravano impossibili. “E’ quasi impossibile, per chi non lo vive, immaginare cosa significhi avvertire per anni il dolore atroce che ti prende alla zona lombare causato da un’ernia discale lombare – ci racconta Ernesto – Dopo aver realizzato che né i farmaci, né le manipolazioni dell’osteopata e del posturologo riuscivano a darmi un sollievo, ho deciso di chiedere aiuto ad un neurochirurgo. Ho preso appuntamento con il Dottor Carmine Franco, un esperto del campo, con centinaia e centinaia di interventi riusciti sulle spalle. Il verdetto è arrivato quasi subito, dopo aver eseguito tutti gli esami richiesti: dovevo sottopormi ad un intervento chirurgico. In quell’istante ho vissuto momenti di profondo abbattimento, in cui mi chiedevo se sarei mai tornato a vivere senza tanta fatica e tanto dolore. Il dottor Franco non ha esitato a trovare le parole giuste e decise per risollevarmi, spiegandomi in grandi linee come sarebbe avvenuto l’intervento. Mi sono immediatamente fidato e insieme abbiamo concordato la data dell’intervento, che è stato più complicata del previsto. L’ernia discale lombare espulsa è stata trattata con inserimento di uno spaziatore interspinoso in titanio. Una volta tornato a casa ho seguito alla lettera la terapia e il post-operatorio è andato meglio di quanto potessi immaginare. In Carmine Franco ho trovato un eccellente professionista e una persona che sa come parlare ai suoi pazienti. Non posso che dire grazie ad un chirurgo di comprovata esperienza, grazie a lui ho riacquistato la salute e la mentalità giusta per proseguire nella mia vita”.

Su consiglio del dottor Franco, Ernesto si è poi rivolto al Medical Sangallo dove è stato preso in carico dal dottor Vigliano De Cupis il quale ha dignosticato una serie di disturbi tra cui lombosciatalgia, sindrome del muscolo piriforme, contrattura lombare, iperalgesia e indebolimento muscolare. “Il percorso è stato lento e graduale: dal sistemare i problemi legati al dolore con la Tecarterapia, al combattere l’iperalgesia con lunghi dialoghi, fino a correggere la postura con esercizi mirati. Ora che ho terminato il mio percorso sono qui a ringraziare un amico prima di un fisioterapista per questi mesi di riabilitazione. Abbiamo creato un rapporto di fiducia e rispetto reciproco, soffrendo e gioendo insieme per essere riusciti ad uscire da un periodo buio e tornare a svolgere una vita normale. Grazie anche ai membri dello staff per la gentilezza e disponibilità mostrata”.