SHARE

Sono stati completati i lavori di bonifica dello stadio di calcio “Celestino Masin” di Nettuno in completo stato di abbandono da almeno tre anni. L’intervento si è reso necessario per motivi di sicurezza e igienico-sanitari. “L’erba del campo era così alta e secca – spiega l’assessore allo Sport Alessandro Mauroche un incendio avrebbe potuto propagarsi anche alle abitazioni confinante. Per non parlare dell’aspetto igienico-sanitario con la presenza di topi e bisce. Dovevamo intervenire”.

Oltre alla pulizia del terreno di gioco e delle aree limitrofe, è stati bonificati il piazzale d’ingresso dell’impianto e l’area delle tribune, e sono state potate le alberature basse. Il costo dell’intervento è stato di duemila euro.