SHARE
Piero Fortini

Sgombera il campo dalle voci di un suo possibile salvataggio al Nettuno Baseball City con il pagamento degli stipendi arretrati ai giocatori che ieri sera hanno scioperato non scendendo in campo contro il Bologna. “Sono stato contattato indirettamente in questo momento di difficoltà della società – spiega Piero Fortini, presidente del Nettuno Bc 1945ma smentisco assolutamente di aver preso impegni a saldare gli stipendi arretrati dei giocatori del Nettuno Baseball City. Ieri sera ero al campo e debbo dire che l’aria era veramente mesta. Un vero peccato”.

Ma il patron Fortini – che ha due squadre in serie C – non sembra chiudere le porte al City. “Resto dell’idea – spiega – che si debba lavorare per un Nettuno unico e forte. Sono sempre pronto a ragionare sul progetto di un grande Nettuno, ma alla fine di questa stagione. Non certo oggi”.