Home Calcio Calcio, Eccellenza: Ko interno per la Virtus Nettuno con il Morolo

Calcio, Eccellenza: Ko interno per la Virtus Nettuno con il Morolo

191
0

Prosegue il momento negativo per la Virtus Nettuno, che non riesce più a trovare la via della vittoria. Nella gara di domenica contro il Morolo c’è un po’ di tutto: disattenzioni, sfortuna, voglia di riscatto e beffa finale. Gli ospiti vanno in vantaggio dopo sette minuti di gioco per un rigore decretato per un fallo di Francesco Mauro, che tocca di mano in barriera una punizione avversaria. Al vantaggio del Morolo seguono venti minuti di predominanza dei nettunesi, con almeno 5 o 6 palle gol nitide, con il portiere avversario che compie almeno tre miracoli riuscendo a preservare la propria porta. Proprio nel momento migliore della Virtus arriva il raddoppio ospite, con un cross basso che viene malauguratamente messo dentro la propria rete da Cirilli, mentre in scivolata tentava l’anticipo sull’avversario.

Nella ripresa i nettunesi cercavano di rimettersi in partita e il gol che dimezzava lo svantaggio arrivava al 28°, con Loria che sul secondo palo metteva in rete da pochi passi un cross che aveva attraversato tutta la linea di porta. La squadra si sbilanciava quindi in avanti alla ricerca del gol del pareggio, che arrivava dieci minuti dopo, con un eurogol di Cioè, che calciava di esterno destro da quasi trenta metri. La gioia durava però pochi secondi: giusto il tempo di rimettere la palla in gioco che il Morolo tornava immediatamente in vantaggio, con un destro a incrociare di Cataldi che si infilava nell’angolino. A tempo poi ormai abbondantemente scaduto arrivava il quarto gol ospite, con Savone che colpiva in contropiede mentre i nettunesi erano estremamente sbilanciati in avanti alla ricerca disperata del pareggio.

La sconfitta fa restare la Virtus Nettuno pericolosamente a quota 37, con soltanto un punto in più rispetto alla quota playout, mentre nel prossimo futuro si prospettano tre impegni per nulla semplici: prima la trasferta sul campo dell’Insieme Ausonia, poi la sfida interna con il Pomezia e infine, nuovamente fuori casa, contro l’Audace attualmente secondo in classifica.