Home In evidenza Nettuno, Lorenza Alessandrini: “Definire la città mafiosa grave danno”

Nettuno, Lorenza Alessandrini: “Definire la città mafiosa grave danno”

163
0
Lorenza Alessandrini
Lorenza Alessandrini

“Definire la città mafiosa è un grave danno”. L’ex consigliere comunale di opposizione dice la sua dopo le dichiarazioni del candidato sindaco Waldemaro Marchiafava

Dichiarazioni dannose per l’immagine del paese, così si danneggia il turismo che già in crisi a Nettuno e soprattutto il lavoro dei nostri commercianti, che già a stento arrivano a fine mese, considero la dichiarazione del dottor Waldemaro Marchiafava completamente fuori luogo”.

E’ la risposta dell’ex consigliere comunale di opposizione Lorenza Alessandrini in merito alle dichiarazioni della candidato sindaco durante la presentazione delle candidature di Marco Federici e Cristiana Bizzarri. “Forse – continua Alessandrini – si è confuso cercando di mandare un messaggio positivo per i giovani, evidentemente si riferiva alla micro crimilalità, droga, furti….etc, ma questo è un fenomeno ahimè che sta in tutte le città grandi e piccoli comuni, è implicito che ogni candidato Sindaco sicuramente avrà per il bene della nostra, città un programma sulla sicurezza. La parola ‘Mafia’ è una parola troppo forte e denigratoria che mette la nostra città splendida città alla pari di Scampia- Non si può generalizzare, utilizzare la parola ‘Mafia’ significa mettere un’etichetta negativa alla nostra città che già ne ha passate tante”.