Home Calcio Calcio Eccellenza – Pari beffa per il Lavinio Campoverde con il Colleferro

Calcio Eccellenza – Pari beffa per il Lavinio Campoverde con il Colleferro

18
0
SHARE

Finisce 2-2 la sfida del Villa Claudia tra Lavinio Campoverde e Colleferro. Due volte in vantaggio, i granata si fanno raggiungere in entrambi i casi. Non mancano le polemiche per le due reti ospiti, giudicate irregolari dai padroni di casa ma non dall’arbitro.

Il Lavinio Campoverde passa alla prima vera occasione della gara. Rimessa laterale di Salvini, Fischetti calcia dai venticinque metri e la mette sotto al sette. E’ il 23′ e il punteggio si sblocca in favore dei locali. Al 34′ la prima occasione per il Colleferro con Costantini che calcia di sinistro da fuori area trovando pronto Scarsella.

Pesano le due reti ospiti, per il Lavinio Campoverde entrambe da annullare

La ripresa si apre con una punizione di Basilico al 51′ che trova Scarsella pronto alla parata a terra. Al 53′ calcio di rigore per il Colleferro: calcio d’angolo di Gabriele, colpo di testa di Basilico e fallo di mano di Giannone. Dal dischetto va Basilico che scivola toccando la palla col piede d’appoggio, poi calcia di sinistro spiazzando Scarsella. L’arbitro però non vede nulla di irregolare e convalida il gol del pareggio al 55′. E al 60′ gli ospiti potrebbero anche passare in vantaggio se Gabriele, a tu per tu con Scarsella, non si facesse deviare in angolo la conclusione. Passato lo spavento il Lavinio Campoverde trova il nuovo vantaggio al 66′: punizione dalla trequarti sinistra e colpo di testa vincente di Martinelli. Fischetti fallisce il colpo del ko al 70′ facendosi respingere la conclusione dal portiere dopo un bel contropiede. Gol sbagliato, gol subito e il Colleferro pareggia subito con Loreti, che batte Scarsella con un bel diagonale su cui pesa un sospetto controllo di mano. L’ultimo brivido lo regala Giannone su punizione al 76′ con una punizione deviata dalla barriera ma bloccata dal portiere del Colleferro.

Un vero peccato per il Lavinio Campoverde aver subito due volte il pareggio, in entrambi i casi in maniera sospetta. L’imbattibilità interna dura da quasi tre mesi, ultima sconfitta quella nel derby con la Virtus Nettuno, ma per salvarsi servono le vittorie e i tre punti non arrivano dal 1-0 al’Itri di oltre un mese fa. Situazione anche peggiore per il Colleferro, che dopo tre sconfitte riesce a muovere la classifica. Una vittoria sarebbe stata importante proprio perché i granata affrontavano una concorrente diretta per la salvezza.