SHARE

Cominceranno non appena terminato l’anno scolastico i lavori per la realizzazione della nuova scuola per l’infanzia “Fratelli Grimm” nel quartiere di Cretarossa a Nettuno. Il nuovo istituto sorgerà al posto di un’ala inutilizzata della scuola media di via Canducci, che verrà completamente messa a nuovo. Si partirà dal semplice scheletro della struttura per creare nuove aule e spazi utilizzabili dai bambini. La gara d’appalto per i lavori è già stata completata ed è stata vinta dalla ditta Telenia srl, ma si è deciso di rimandare l’apertura del cantiere per non disturbare le lezioni della scuola media. Il costo iniziale era di 250 mila euro, scesi poi a meno di 190 mila in fase di offerta a ribasso della gara d’appalto. L’obiettivo è quindi di partire subito dopo la fine dell’anno scolastico e far trovare tutto pronto per l’inizio di quello nuovo tre mesi dopo.

La realizzazione di questa nuova scuola è interamente finanziata da fondi comunali, ma non è stato necessario inserire nuove cifre a bilancio. I 250 mila euro preventivati erano infatti inseriti nella preziosa azione di recupero di finanziamenti che, a causa dei problemi di bilancio, era stata attuata con successo all’inizio del 2017 da Giuseppe Aquino, ex assessore al Bilancio della ex amministrazione comunale 5 Stelle guidata da Angelo Casto. Con questa operazione furono infatti recuperati residui di mutui contratti dal comune di Nettuno con la Cassa Depositi e prestiti negli anni 1990, 1991, 1994, 1995, 1997, 1998 e 2000; e la loro somma ha portato nelle casse comunali ben 900 mila euro, 250 mila dei quali destinati proprio alla nuova scuola dell’infanzia “Fratelli Grimm”. Il progetto per la realizzazione del nuovo plesso scolastico era stato inserito nel piano triennale delle opere pubbliche approvato dal gruppo consiliare del M5S. La passata amministrazione comunale aveva rapidamente approvato i progetti preliminare e definito e trasmesso tutti gli atti alla stazione appaltante dell’Area metropolitana per l’aggiudicazione dei lavori.