SHARE

Primi contraccolpi negativi legati all’azzeramento dei vertici dell’Università civica “Andrea Sacchi” di Nettuno. E’ saltata infatti la donazione da parte Planet onlus di Roma di un defibrillatore che avrebbe reso l’università civica cardio-protetta. La consegna era prevista per il 22 marzo prossimo.
La donazione era legata ad un rapporto fiduciario tra la onlus romana e l’ex direttore dell’Unicivica Chiara Di Fede. Quando dalla Planet onlus hanno appreso che Di Fede non era più alla guida dell’istituzione culturale cittadina hanno revocati la decisione di donare il defibrillatore. Un’occasione persa.