Home In evidenza Anzio, piano triennale delle opere pubbliche al via: strade, scuole, illuminazione e...

Anzio, piano triennale delle opere pubbliche al via: strade, scuole, illuminazione e Palazzetto

1962
0
La Giunta comunale ha approvato la delibera per l’adozione del piano triennale delle opere pubbliche che punteranno sul rifacimento delle strade, il potenziamento della pubblica illuminazione e la messa in sicurezza dei plessi scolastici 

E’ stato approvato ieri in Giunta lo schema del Piano triennale delle opere pubbliche da effettuarsi nel comune di Anzio; un passaggio che sarà completato con l’approvazione finale in consiglio comunale. Tra i progetti cui verrà dato corso tra il 2017 e il 2019, con i fondi comunali e con i finanziamenti provenienti da Provincia, Regione e Ministero, ci sono la manutenzione straordinaria delle strade (a partire dal 2018), il completamento dell’ultimo tratto di via Ardeatina – tra Anzio Colonia e viale Severiano – e la sistemazione di via di Valle Schioia e di via Paolini, il completamento di lungomare Enea a Lavinio, i lavori di rifacimento del manto stradale a Lavinio stazione e la riqualificazione dei marciapiedi su via Gramsci. Tra gli interventi finanziati ci sono anche il potenziamento della pubblica illuminazione, il completamento del Palazzetto dello Sport e la sistemazione del parco di Villa Adele, oltre alla ristrutturazione messa in sicurezza dei plessi scolastici – – con fondi comunali – Acqua del Turco, Falcone, Ambrosini, oltre ai lavori di adeguamento – finanziati dalla Regione – delle scuole Collodi e Virgilio. “Durante l’anno in corso – spiega Alberto Alessandroni, assessore ai Lavori Pubblici – abbiamo previsto importanti interventi come il completamento della sistemazione della litoranea, con marciapiedi, arredo urbano, lampioni, manto stradale, nel tratto compreso tra Anzio Colonia e Viale Severiano, il potenziamento della pubblica illuminazione, la manutenzione straordinaria delle strade e l’estensione del sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche”.