Home Eventi Anzio, la prima edizione di “4 passi sullo sbarco di Anzio”

Anzio, la prima edizione di “4 passi sullo sbarco di Anzio”

1627
0
CONDIVIDI

Parte il progetto “4 passi sullo sbarco di Anzio”. Domenica 19 febbraio dalle 10 visite guidate nei posti che conservano i ricordi della seconda guerra mondiale: al museo dello sbarco, al Porto di Anzio, alla spiaggia Yellow Beach (Tirrena) dove sbarcarono i primi ranger americani ed alla Riserva di Tor Caldara dove, per due mesi, si insediarono le truppe britanniche.

Inizierà domenica 19 febbraio, alle 10 presso il museo dello sbarco di Anzio, la prima edizione di “4 passi sullo Sbarco di Anzio (Operazione Shingle)”.  L’itinerario prevede la visita documentata al Museo, al Porto di Anzio, alla spiaggia Yellow Beach (Tirrena) dove sbarcarono i primi ranger americani ed alla Riserva di Tor Caldara dove, per due mesi, si insediarono le truppe britanniche. L’iniziativa nasce sull’invito da parte dell’associazione “Battaglia di Cassino” che da 16 anni organizza il medesimo evento nella loro città. 

“Ogni anno, con itinerari diversi, – dichiara il Presidente del Museo dello Sbarco di Anzio, Patrizio Colantuono –  l’Associazione ha consentito  a molti appassionati di storia , mediamente 60-70 partecipanti, di  vedere  da vicino  quelle colline, quei monti , quei fiumi  dove  migliaia di giovani soldati sacrificarono la vita per i loro ideali. L’auspicio è quello di proseguire  nel prossimo anno, con un programma più vasto, seguendo l’itinerario  dell’avanzata delle truppe alleate fino a Valmontone, dove era previsto l’accerchiamento della X Armata tedesca in ritirata da Cassino”.

 

Per partecipare al progetto chiamare il numero 349 4556241 o inviare una mail a info@sbarcodianzio.it