angela

Nel processo di appello sulla proroga degli appalti di servizi sociali al Comune di Anzio la dirigente comunale Angela Santaniello e stata assolta con formula piena dalla condanna in primo grado per corruzione e abuso d’ufficio in concorso. Secondo il collegio giudicante non ha fatto atti contrari alla pubblica amministrazione. Viene ridotta invece la pena per i due coimputati, l’ex assessore Italo Colarieti (da due anni e un anno e mezzo) e il presidente di una delle cooperative Augusto De Berardinis (da due anni a un anno) per i quali si è passati dall’accusa di corruzione a quella di appropriazione indebita che, anche in questo caso, secondo i giudici non avrebbe avuto ricadute sulla pubblica amministrazione. Nelle prossime settimane si conosceranno le motivazioni della sentenza. Con la sentenza di assoluzione, la dottoressa Santaniello e’ pronta a rientrare nei ranghi dirigenziali del Comune di Anzio. Intanto l’avvocato difensore di De Bernardinis ha annunciato ricorso in Cassazione.