Home Calcio Promozione, Nettuno ko col Fonte Meravigliosa

Promozione, Nettuno ko col Fonte Meravigliosa

1975
0

Esce sconfitto per 3-1 il Nettuno dal Celestino Masin. A fare festa è il Fonte Meravigliosa che si porta a casa tre punti importanti per la corsa alla salvezza con un occhio addirittura ai play off. Gli ospiti sfruttano al meglio gli errori di inesperienza dei verdazzurri e colpiscono subito con un uno due micidiale nei primi dieci minuti. Senza Salvini, Macciocca e Ranone, oltre a Nanni che ha chiuso la stagione per la rottura del crociato, mister Marco D’Ambra schiera un 4-4-2 con Spogliatoio e Bruschini davanti, Capolei e De Franceschi sulle fasce, tanti giovani in mezzo al campo e in difesa. E sono proprio due errori individuali a dare la possibilità agli ospiti di andare in fretta sul 2-0. Il Nettuno reagisce e a inizio ripresa con Bruschini al 55′ accorcia le distanze, sfiorando poi anche la rete del pareggio. Il secondo giallo rimediato da Capolei al 75′ chiude praticamente i conti, il Nettuno prova a cercare il 2-2 ma al 90′ viene punito in contropiede, incassando il gol del 3-1 finale. “Non possiamo permetterci di regalare tre giocatori importanti come Ranone, Macciocca e Salvini – dice l’allenatore del Nettuno Marco D’Ambra – Abbiamo sbagliato l’approccio alla gara e due errori individuali di giovani inesperti sono stati decisivi sui loro due gol. Dopo il pareggio di Bruschini il rosso rimediato da Capolei, sempre per inesperienza, ha reso la situazione difficile da recuperare, ci siamo scoperti per provarci e alla fine abbiamo preso gol. La squadra ci ha provato e sono contento di questo, ma spero che questo periodo di transizione societaria finisca presto. Per salvarci servono rinforzi, almeno un centrale in difesa, un centrocampista per sostituire Nanni e una punta, perché alla fine la differenza fra noi e il Fonte Meravigliosa l’hanno fatta tre giocatori di esperienza nei punti nevralgici del campo. Mi hanno detto che questa sarà la settimana decisiva per il passaggio di consegne alla cordata di imprenditori che si è impegnata a darci una mano, spero che presto possiamo tornare ad allenarci al Masin, dato che questa settimana non lo abbiamo fatto perché mancava l’elettricità per le luci, e che arrivino i rinforzi promessi, anche perché è l’ultima settimana di mercato“. Una situazione complicata per il Nettuno, che in classifica è in piena lotta per non retrocedere.