Comune Nettuno

La struttura verrà utilizzata per altre prestazioni del Comune. Da Gennaio l’avvio delle procedure di informatizzazione dei servizi anagrafici

Ha suscitato parecchie polemiche la decisione, presa dalla nuova amministrazione di Nettuno, di chiudere gli uffici anagrafe di Tre Cancelli(http://ilgranchio.it/2016/11/29/nettuno-chiusa-lanagrafe-di-tre-cancelli/). La struttura, infatti, era molto usata dai residenti della zona, poichè consentiva loro di evitare file chilometriche negli uffici di via Matteotti. Proprio questa mattina alcuni cittadini hanno deciso di protestare contro la decisione dell’ente, affigendo anche uno striscione, in cui esplicitamente viene chiesto di non chiudere l’anagrafe di Tre Cancelli. Una protesta che sicuramente continuerà nei prossimi giorni e che vede schierata contro tale decisione anche l’opposizione. A rassicurare i cittadini, in particolare i residenti della zona, è il Sindaco Angelo Casto, che chiede di portare pazienza per i disagi che la chiusura produrrà nell’immediato. “Pensiamo che una grande collaborazione tra tutti i 50.000 nettunesi, possa portare – nel breve e medio periodo – vantaggi per tutti e per tutta la città“. Il primo cittadino ha spiegato poi che la struttura di Tre Cancelli verrà comunque utilizzata dall’Ente per altri servizi comunali. “Già da gennaio del prossimo anno – spiega il Sindaco – sarà avviata la procedura, in qualità, di una informatizzazione spinta che consentirà gradualmente a tutti i Cittadini di poter usufruire dei servizi anagrafici, e non solo, direttamente da casa, con l’utilizzo di un semplice computer collegato ad internet, o attraverso esercizi commerciali tipo bar, tabaccherie, etc., dove potersi recare per ottenere un certificato di residenza“. Il disagio dunque dovrebbe durare solo pochi mesi, prima dell’avvio delle procedure di informatizzazione. I dipendenti della sede di Tre Cancelli, lo ricordiamo, saranno trasferiti nella sede centrale di viale Matteotti.