Home In evidenza Maggioranza allargata? Ranucci dice no

Maggioranza allargata? Ranucci dice no

2391
0

E’ una città in fermento, in queste ore, quella di Anzio dove da ieri sono in corso una serie di vertici tra la maggioranza storica – quella che ha appoggiato la candidatura di Luciano Bruschini per capirci – e quella allargata, dove vorrebbe o potrebbe decidere di entrare il gruppo consiliare che fa riferimento a Candido De Angelis. Quest’ultimo, oltre ad aver richiesto e presenziato il summit di ieri sera per un confronto con il gruppo di Bruschini, ha più volte espresso la volontà di ricompattare il centrodestra e, aggiungiamo noi, capitanare questo nuovo movimento gettando le basi per il suo futuro insediamento a Villa Sarsina. Un’idea già naufragata mesi fa e, ancora oggi dopo la riunione di ieri sera, al limite del fallimento. Tra l’altro non tutti i consiglieri che fanno riferimento all’ex senatore sarebbero così entusiasti di entrare in maggioranza. Come Pino Ranucci che, addirittura, prende le distanze da quanto si sta dicendo in queste ore sulla situazione politica anziate. “Sono stato votato dai miei elettori nel 2013 in uno schieramento di centrodestra che non coincide con quello che attualmente governa la città di Anzio. Non intendo tradire quell’elettorato e non è mia intenzione entrare in questa maggioranza che amministra in un modo che non mi appartiene – tuona il consigliere – Resterò quindi all’opposizione oggi e fino al giorno in cui si tornerà alle urne”. La sua presa di posizione rappresenta un po’ la cartina di tornasole per il prossimo consiglio comunale, convocato per lunedì 20 alle 16,30 per l’approvazione del bilancio finanziario per il triennio 2016-2018. Resteranno in 15 i consiglieri di maggioranza a sostenere il Sindaco – un bentornato da parte della Redazione – oppure ci saranno altre novità?