Home In evidenza Campagna elettorale al vetriolo e volantini diffamatori. Casto e Turano prendono le...

Campagna elettorale al vetriolo e volantini diffamatori. Casto e Turano prendono le distanze

4139
0
CONDIVIDI

Si fa sempre più incandescente il clima politico in vista del risultato al ballottaggio di domenica prossima che vede contrapposti Rodolfo Turano supportato delle liste Forza Italia, Insieme di può, Lista Enea, Salute e Sanità, Punto e a capo, e Angelo Casto del M5S.

Proprio quest’ultimo dopo gli attacchi alla famiglia di due settimane fa, e dopo aver intercettato, oggi, due volantini anonimi divulgati con il fine di screditare la sua immagine, ha diramato una dura nota dove prende le distanze da una serie di attacchi nei suoi confronti. “Voglio ringraziare tutte quelle persone che nell’oscurità, pensano loro, si stanno prodigando, senza risparmiarsi, ad usare la denigrazione nei confronti del M5S. Il risultato elettorale del 5 giugno scorso non gli è servito da lezione: più il M5S è stato denigrato e più voti ha riportato. Io capisco che a volte è difficile pensare che esistono ancora molte persone libere da ricatti e mezzucci da prima e seconda Repubblica, però davanti alla matematica pensavo che queste persone avessero fatto le conseguenti valutazioni politiche”. Ma ci va giù ancora più duro il candidato dei cinque stelle: “Ma niente, alcuni pensano ancora che agitandosi nella melma della denigrazione fantasiosa, possano abbattere la valanga del M5S che ormai è partita e che non riusciranno più a fermare. Ormai il vecchio sistema si è sgretolato, tanto che riusciamo ad avere notizie dal loro interno. Ormai sono groviera. Stamattina abbiamo ricevuto in anteprima, un paio di volantini che questi scienziati della comunicazione, sordi alla storia dell’ultimo risultato elettorale, hanno creato all’ormai inutile scopo della denigrazione contro il M5S. Ormai queste persone sono allo sbando, e sarà un piacere dimostrare che in questa campagna elettorale più uno viene denigrato e più prende voti. Saluto quindi – conclude il candidato sindaco – queste persone che hanno speso il loro tempo, i loro soldi e la loro energia per ringraziarli anticipatamente per la vittoria del m5s il prossimo 19 giugno al ballottaggio”.

rodolfo turanoA voler prendere le distanze dai due volantini e dalle diffamazioni in essi contenute, è stato poco fa anche Turano che affida la sua posizione ad un comunicato altrettanto duro: “La battaglia politica non si fa sui pedigree o le storie personali dei candidati, ma sulle idee, i progetti di crescita della città, la passione e l’esperienza amministrativa”. Non ha dubbi Rodolfo Turano, sorpreso, così come il suo avversario al prossimo turno di ballottaggio, nel vedere i volantini circolati in queste ultime ore con riferimento alle storie personali ed al grado di parentela di alcuni candidati pentastellati in odor di consiglio comunale. “Questo modo di agire – spiega Turano – è lontano anni luce dalla mia visione della politica. Per questo non posso fare altro che prendere le distanze da questo genere di iniziative. Chiunque abbia deciso di far circolare questi volantini, se lo ha fatto per agevolarmi, di certo non ha ancora capito chi sia Rodolfo Turano e come la pensa su alcune tematiche. Io questo turno di ballottaggio me lo voglio giocare sull’esperienza amministrativa maturata in questi anni di opposizione e sulle idee di rilancio della città di Nettuno che stiamo portando in giro per i vari quartieri, non certo facendo le pulci alla lista contro la quale ci dovremo scontrare”.