Home Eventi “…Piuttosto me ne vado”, al cinema teatro Moderno l’ultima opera di Cesare...

“…Piuttosto me ne vado”, al cinema teatro Moderno l’ultima opera di Cesare Palumbo

1306
0

Il cinema teatro Moderno di Anzio apre le porte all’ultimo lavoro di Cesare Palumbo. Si tratta dello spettacolo comico satirico dal titolo “…Piuttosto me ne vado”, che sarà rappresentato mercoledì 27 aprile a partire dalle 21 dalla compagnia teatrale “Teatro Vitale”.
Nello show, attraverso la furia iconoclasta del protagonista, analfabeta meridionale emigrato a Torino, scopino di notte e venditore ambulante abusivo di giorno, si propone  uno scenario di comicità e ilarità alternato a momenti di riflessione sullo stato in cui versa la nostra società.
Il protagonista è un provocatore nato, un dissacratore  intriso di saggezza e di escamotage spiritose che mette in atto per sfuggire alle incombenze dello Stato, rappresentato da forze dell’ordine ed esattori.
Il protagonista è un “ultimo” della nostra società, su cui gravano le pressioni dello Stato, ma che, nonostante tutto, incarna i valori della pulizia morale, della solidarietà umana, della genuinità e nell’articolarsi delle vicissitudini; si imbatte in figure che, saccentemente ed ironicamente rappresentano lo Stato, nelle sue forme di vessazione fiscale a danno dei cittadini, le caste, le corporazioni, la corruzione, le tangenti, che il protagonista definisce “mafia legale” e si rapporta a loro provocando, parafrasando, metaforizzando in chiave ironica le puntualizzazioni e le incombenze da essi rappresentate, tanto da stimolare la loro esasperazione ed irritazione quasi a distoglierli dalla motivazione per cui si era reso necessario il loro intervento.
L’epilogo, grazie all’arguzia del protagonista e alle sue congetture, tramuta l’esito degli eventi in chiave comica e stravolge i ruoli, facendo in modo che le funzioni dello stato si rimettano al servizio del cittadino e non esclusivamente il contrario.