Home In evidenza Anzio, anche il Pd scende al fianco della Vignarola nel cuore

Anzio, anche il Pd scende al fianco della Vignarola nel cuore

1218
0
CONDIVIDI

Anche il Pd sosterrà il ricorso al Tar e le ragioni del Comitato La Vignarola nel cuore che si sta battendo contro la lottizzazione Puccini, ad Anzio, adducendo come motivazione il fatto che dietro la cessione dei famigerati 60 ettari e l’intenzione di realizzare un mega parco pubblico, in realtà ci siano ben altre volontà.

A renderlo noto è stato stamattina il segretario Gianni De Micheli: “Siamo di fronte a una vera e propria variante mascherata, l’ultima furbata del sindaco Bruschini e del centro-destra in materia urbanistica – dichiara il pieddino anziate – Ci facciamo quindi portavoce in Regione dei dubbi sollevati dal Comitato La Vignarola nel cuore, chiedendo l’intervento previsto in materia di vigilanza, sosteniamo le ragioni del comitato stesso e anche il ricorso al Tar”.

L’osservazione che è stata accolta nel piano regolatore indica due zone ben distinte, quella destinata a hotel e centro congressi e quella da cedere al Comune. L’unico vincolo esistente tra le diverse aree , aggiunge De Micheli “è quello che la volumetria prevista su 12 ettari può essere realizzata solo dopo la cessione dei 60 previsti al Comune. È per questo che non si può immaginare un intervento simile in quattro lotti diversi, comprendendo  un’area che il piano regolatore vigente indica chiaramente come parco e in un continuum con la riserva di Tor Caldara e sulla quale esiste tra gli altri anche un vincolo archeologico“.