Home Cronaca Il vice presidente della commissione antimafia Verini: “continui l’azione di bonifica nei...

Il vice presidente della commissione antimafia Verini: “continui l’azione di bonifica nei comuni di Anzio e Nettuno”

21
0

Anche il vicepresidente della commissione antimafia il senatore Valter Verini, del PD, alla luce dell’inchiesta di Aprilia, che in qualche modo si ripercuote sul territorio sud della provincia di Roma, chiede la prosecuzione del commissariamento dei comuni di Anzio e Nettuno.

Gli arresti e le misure cautelari nei confronti del Sindaco di Aprilia, di altri amministratori, di imprenditori e personaggi legati ai narcotrafficanti e alla criminalità organizzata confermano quanto gravi ed estesi siano ancora, anche nel litorale laziale, la presenza della ‘Ndrangheta, di altre organizzazioni i mafiose e i legami con precisi ambienti politici e istituzionali. La Commissione Antimafia se ne occuperà al più presto, ma intanto vogliamo lanciare un allarme e insieme rivolgere un appello al Ministro Piantedosi: si trovi subito la strada per confermare ancora i Commissariamenti di Anzio e Nettuno, due realtà confinanti con Aprilia e profondamente infiltrate dalla criminalità. L’azione di bonifica dei Commissari è in corso e non conclusa e – al di là delle scadenze formali delle proroghe – non è pensabile che questi due Comuni tornino al voto in autunno. La situazione è ancora molto grave – continua Verini – e tra l’altro il Tribunale non si è ancora pronunciato sulle incandidabilitá di alcuni amministratori e personaggi politici coinvolti con pratiche che hanno causato lo scioglimento di quei comuni. Chiederemo anche all’Antimafia di esprimersi, risentendo i Commissari e le realtà che in quei luoghi si battono per la legalità. Ma in quelle realtà la situazione è ancora troppo pericolosa”.

Testimoni “smemorati” – Clicca e sfoglia gratis il settimanale online Il Granchio