Home Cronaca Anzio e Nettuno, questione criminalità: la destra fallisce ancora

Anzio e Nettuno, questione criminalità: la destra fallisce ancora

44
0

In relazione ai nuovi episodi di cronaca registrati sul nostro territorio l’intervento dell’ex consigliere comunale del PD di Nettuno Roberto Alicandri.

Quanto sta accadendo negli ultimi giorni nelle nostre due città, con fenomeni di microcriminalità sempre più diffusi, come scippi, rapine e spari nella notte, che purtroppo si susseguono da mesi, certifica l’ennesimo fallimento della destra e il totale disinteresse di costoro per Anzio e Nettuno. Difatti, dopo lo scioglimento di entrambe le amministrazioni di centrodestra per infiltrazioni della malavita, ci si sarebbe attesi un rafforzamento delle forze dell’ordine e invece, nonostante gli appelli dei sindacati di polizia, nulla è accaduto. In sostanza al fallimento delle amministrazioni comunali di destra si aggiunge quello del governo Meloni, che dopo i soliti proclami sulla sicurezza, ha sostanzialmente abbandonato i nostri concittadini al proprio destino. Sono infatti passati mesi dagli scioglimenti, mesi durante i quali i fatti di microcriminalità hanno avuto una escalation, eppure Piantedosi, sempre lui, non ha fatto assolutamente nulla per agire sulle ancestrali scarsità numeriche e di mezzi delle nostre forze dell’ordine. Questo dimostra, laddove ce ne fosse ancora bisogno, che per la destra, Anzio e Nettuno sono solo territori di conquista su cui fare semplicemente incetta di voti e per i quali non hanno nessun interesse reale”.

Roberto Alicandri

Blitz contro la criminalità – Clicca e sfoglia GRATIS il settimanale online il Granchio