Home Cronaca Chiesta la proroga di sei mesi del Commissariamento dei comuni di Anzio...

Chiesta la proroga di sei mesi del Commissariamento dei comuni di Anzio e Nettuno

33
0

Le Commissioni straordinarie dei comuni di Anzio e Nettuno hanno chiesto una proroga della gestione commissariale per altri sei mesi, ossia fino alla fine del prossimo novembre. Se la richiesta dovesse essere accolta scavallerebbe il mese di ottobre che era stato ipotizzato dalla politica locale per convocare le elezioni per il rinnovo dei consigli comunali, non avendo il tempo necessario per andare alle urne nel prossimo mese di giugno insieme alle Europee. Insomma, non è escluso che le città tornino al voto per le amministrative nella primavera del 2025. Le richieste di proroga saranno esaminate oggi in una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto di Roma. Quindi passeranno al vaglio del Ministero degli Interni che dovrà decidere sul prolungamento di sei mesi del commissariamento de comuni di Anzio e Nettuno.

Un passaggio che sembra inevitabile nonostante le pressioni della politica a tornare al voto dopo il ciclone dell’inchiesta “Tritone” che aveva portato allo scioglimento dei due consigli comunali per infiltrazioni della criminalità organizzata. Le Commissioni straordinarie hanno richiesto la proroga per continuare la riorganizzazione delle strutture amministrative e, per quanto riguarda Nettuno, il risanamento del bilancio comunale. Non secondaria, la necessità di continuare a seguire per i prossimi mesi le procedure di aggiudicazione delle gare d’appalto di opere pubbliche finanziate con i fondi del Pnrr, rafforzando il sistema di prevenzione e contrasto ai possibili interessi criminali che ruotano intorno ai fondi dell’Unione Europea.