Inizia male il nuovo anno dell’Anzio Waterpolis che alla ripresa del campionato di A2 (ottava giornata di andata) perde per 15 a 9 lo scontro salvezza nella vasca dell’Acquachiara e continua a restare in fondo alla classifca con un solo punto. Sin dall’avvio la formazione del tecnico Apicella ha dovuto rincorrere il risultato, avvicinandosi più volte a -2 dai napoletani e mancando quello slancio in più per riequilibrare il risultato durante il match. C’è da dire che la gara è rimasta in bilico fino alla terza frazione (11-8), ma nell’ultimo tempo i napoletani sono stati più incisivi e determinati nel raccogliere i tre punti.

ACQUACHIARA ATI 2000-ANZIO WATERPOLIS 15-9 (5-3, 4-4, 2-1. 4-1)

ACQUACHIARA ATI 2000: C. Alvino, D. Cielo 2, M. Fortunato 2, E. S. Adam, G. Amato, G. Di Leva, F. Angelone 1, M. Aiello 3, A. Cassaniti, D. De Gregorio 6, C. Angelone, G. Giello, D. Chianese, P. Nazzaro 1. All. W. fasano

ANZIO WATERPOLIS: M. Serra, C. Campolongo 2, A. Musco 1, L. Rak, A. Mauriello, E. Calcaterra 1, M. Ferrante 1, G. Barberini, D. Boezi, R. Pisa 2, N. Fratarcangeli 1, L. Droghini 1, E. Leoni. All. T. apicella

Arbitri: Romolini e Mazzoccoli

Note: Uscito per limite di falli Rak (Anzio) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Acquachiara 6/11 + un rigore e Anzio 4/9 + un rigore. Espulso per proteste Fasano (allenatore Acquachiara) nel terzo tempo. Spettatori: 200 circa.