Home Cronaca Intascavano buoni postali di altre persone: tre arrestati

Intascavano buoni postali di altre persone: tre arrestati

148
0

Sei persone indagate di cui tre arrestate dalla Guardia di Finanza di Nettuno. L’accusa è di essersi appropriati di sette buoni fruttiferi postali intascando indebitamente un totale di 363mila euro. Il tutto è stato scoperto grazie alla denuncia presentata da uno degli eredi di un’intestataria dei titoli emessi da Poste Italiane.

Il gruppo ha potuto operare grazie alla collaborazione di una donna, che all’epoca lavorava presso uno degli uffici postali nettunesi, che ha sbloccato sei buoni fruttiferi del valore di 300mila euro intestati a una signora defunta e poi ha provveduto a monetizzare un altro titolo del valore di 63.000 euro di proprietà di una persona ancora in vita ma che non aveva mai chiesto lo sblocco del buono.

L’impiegata, poi licenziata da Poste Italiane, avrebbe provveduto a falsificare le firme necessarie, mentre gli altri le avrebbero messo a disposizione documenti falsificati. Durante le perquisizioni domiciliari presso le abitazioni degli indagati i finanzieri hanno anche rinvenuto un buono postale emesso nel 1988 da cinque milioni di lire, del valore attuale di circa 30mila euro; il titolo era intestato a un uomo deceduto nel 1998 ed è stato restituito ai legittimi proprietari.