Home Cronaca Anzio, sulla riviera di Ponente ha preso il via il progetto “Spiagge serene”...

Anzio, sulla riviera di Ponente ha preso il via il progetto “Spiagge serene” promosso dalle Asl 3, 4 e 6

138
0

Alla presenza del commissario straordinario dell’Asl Roma 6 Francesco Marchitelli, questa mattina ha preso il via, presso la spiaggia sulla riviera di Ponente ad Anzio fruibile ai disabili, il progetto “Spiagge serene” ideato dalle Asl Roma 3, Roma 4 e Roma 6. Il progetto si avvale del patrocinio dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Roma e della Regione Lazio, e porta le iniziative educative direttamente in spiaggia, tra i bagnanti. Oltre al commissario straordinario dell’Asl Roma 6, erano presenti anche il presidente del consiglio regionale Antonio Aurigemma e il presidente della commissione straordinaria che amministra il Comune di Anzio prefetto Antonella Scolamiero.

Dal 29 giugno, in sedici giornate distribuite fino a settembre, una equipe multidisciplinare composta da infermieri, altre professioni sanitarie e studenti dei corsi di Laurea in Infermieristica, si impegnerà sulle spiagge del litorale della provincia di Roma a promuovere stili di vita sani, sensibilizzare sulla prevenzione di comportamenti a rischio e formare per attuare interventi di primo soccorso. Durante l’evento si distribuirà materiale informativo e si inviteranno i bagnanti a recarsi alla dimostrazione sulle tecniche di rianimazione cardio-polmonare e disostruzione delle prime vie aeree, che si effettueranno presso la postazione sulla spiaggia, invitando i presenti anche ad esercitarsi su un manichino.
L’obiettivo del progetto è quello di fornire, al maggior numero possibile di persone, indicazioni su comportamenti giusti da tenere in caso di piccoli inconvenienti in spiaggia; fornire informazioni su corretti stili di vita e consigliare semplici azioni da eseguire per la gestione immediata di situazioni di pericolo per la salute (replicabili in ogni contesto di vita), senza “aspettare” il cittadino in un ambiente “sanitario”, ma prendendo l’“iniziativa” e recandosi sul luogo a fornire piccoli “consigli” per la gestione della salute.
Le attività saranno attuate sia sulle spiagge libere che presso gli stabilimenti balneari e lacustri, nelle zone di Torvaianica, Marina di Ardea, Tor San Lorenzo, Lavinio, Lido dei Pini, litorale di Nettuno e di Anzio, laghi di Albano e Nemi, Passo Scuro, Maccarese, Fregene, Focene, Fiumicino, Ostia Lido, Castel Fusano, Santa Marinella, Santa Severa, Cerveteri, Ladispoli, lago di Bracciano nelle spiagge di Anguillara, Bracciano e Trevignano Romano.