Home Cronaca Anzio, il “Bruschini” rischia di restare chiuso anche nel prossimo campionato

Anzio, il “Bruschini” rischia di restare chiuso anche nel prossimo campionato

138
0

Niente da fare. I lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza del campo di calcio “Massimo Bruschini” segnano il passo e per l’Anzio si prospetta un nuovo campionato giocato a porte chiuse. La commissione straordinaria che amministra il Comune ha informato la società che ci sono difficoltà nell’elaborazione del progetto di ristrutturazione, con particolare attenzione alla nuova copertura della tribuna. La stessa Commissione ha quindi invitato la società a preoccuparsi per trovare uno stadio alternativo dove giocare le partite casalinghe. A settembre, con l’inizio della serie D, la squadra giocherà al “Bruschini” ma a porte chiuse, senza tifosi. «Potevamo capire un ritardo sull’inizio dei lavori – spiegano dalla segreteria dell’Anzio calcio -, ma apprendere che non si è in grado nemmeno di lavorare al nuovo progetto è sorprendente. Da quello che abbiamo capito, negli archivi del Comune non si trova l’ultimo progetto di messa in sicurezza dal quale ripartire, che risale al 2007, quando furono ampliate le tribune. Tanto è vero che gli uffici comunali stanno cercando di recuperare la documentazione presso il Genio civile e i Vigili del fuoco di Roma. Abbiamo quindi chiesto al Comune di procedere con un nuovo progetto, senza tener conto di quello del 2007, ma sembra che questa strada non sia percorribile. Per questo motivo – precisano dalla segreteria dell’Anzio – i tempi per poter riavere un impianto funzionale e aperto ai tifosi in questo momento non possono essere indicati. Ed è certo che a settembre o giocheremo a porte chiuse, oppure con il pubblico, ma in un altro impianto».