Home Cronaca Interdittiva antimafia: il comune di Nettuno chiude il Caffè Benito

Interdittiva antimafia: il comune di Nettuno chiude il Caffè Benito

196
0

Su disposizione della Prefettura di Roma che all’inizio di giugno aveva emesso otto interdittive antimafia nei confronti di esercizi commerciali di Roma, Anzio e Nettuno, il comando della polizia locale di Nettuno ha eseguito l’intervento di chiusura a tempo indeterminato del Caffè Benito in piazza Cesare Battisti. Contestualmente è stata revocata anche l’autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico. Le disposizioni della Prefettura sono state recepite dal Comune di Nettuno che ha emesso una apposita ordinanza di chiusura dell’attività eseguita questa mattina dalla polizia locale.

Le interdittive antimafia erano state emesse nei confronti di società riconducibili direttamente o indirettamente a soggetti coinvolti nell’inchiesta “Tritone” che a febbraio 2022 aveva fatto emergere la presenza, nei territori di Anzio e Nettuno, di distaccamenti delle ‘ndrine di Santa Cristina d’Aspromonte e di Guardavalle e aveva portato, poi, allo scioglimento dei consigli comunali dei due enti locali.