Home Lifestyle Come risparmiare sulla polizza assicurativa e sul bollo auto: consigli utili

Come risparmiare sulla polizza assicurativa e sul bollo auto: consigli utili

96
0

Tutti coloro che possiedono un mezzo di trasporto a motore omologato alla circolazione su strade pubbliche sono tenuti a fare i conti con due costi fissi: la polizza assicurativa e il bollo di proprietà. La prima è obbligatoria per poter circolare sulle strade pubbliche, la seconda, invece, è una tassa da dover versare per il semplice fatto di essere proprietari di un veicolo.

Risparmiare sulla RC Auto

Per ridurre il premio da corrispondere annualmente alla compagnia assicurativa, è possibile seguire alcuni consigli:

  • Confrontare le polizze: questa azione permette di trovare quella più adatta alle proprie esigenze e di risparmiare sulle polizze utilizzando comparatori di assicurazioni come questo. Per le compagnie assicurative non è più possibile applicare le clausole del rinnovo tacito, per questo alla scadenza del contratto è possibile stipulare una nuova polizza con un’altra compagnia assicurativa senza avvisare quella precedente;
  • Compilare bene le voci del preventivo: quando si compila un preventivo per l’RC auto spesso si sottovaluta l’importanza di compilare attentamente tutte le voci. Tuttavia, indicare la presenza di un garage, oppure del sistema antifurto installato sul proprio veicolo, o ancora la guida esclusiva, sono tutti fattori che permettono di accedere a preventivi più bassi;
  • Usufruire della Legge Bersani: da qualche anno, tutti i veicoli all’interno di un nucleo familiare possono usufruire della classe di merito più bassa fra tutte quelle dei componenti della famiglia;
  • Installare una scatola nera: scegliere un contratto assicurativo che prevede anche l’installazione di un localizzatore satellitare (la cosiddetta scatola nera) permette di ottenere tariffe più convenienti, legate allo stile di guida e ai km percorsi annualmente;
  • Rivedere le garanzie accessorie: non tutte le coperture aggiuntive sono utili, per questo è necessario rivederle. Tuttavia, gli imprevisti potrebbero essere costosi (ad esempio in caso di intervento del carro attrezzi) e quindi rimuovere le polizze aggiuntive potrebbe consentire solo un risparmio momentaneo e comportare spese più ingenti in futuro;
  • Pagare in un’unica soluzione: un altro modo per ottenere un premio più basso è pagarlo in una sola volta. Infatti, rateizzare la polizza assicurativa in due pagamenti semestrali, la rende soggetta agli interessi di frazionamento.

Risparmiare sul bollo auto

Il bollo auto è una tassa automobilistica gestita dalle regioni (eccezion fatta per il Friuli Venezia Giulia e la Sardegna per le quali il bollo è gestito dall’Agenzia delle Entrate). Generalmente, devono pagare questa tassa tutti coloro che possiedono un veicolo iscritto al PRA (pubblico registro automobilistico). In genere, per risparmiare sul bollo è necessario    optare per la domiciliazione bancaria, cioè l’addebito dell’importo direttamente sul conto corrente. Al momento, però, questa possibilità è offerta solo da due regioni, ovvero Lombardia e Campania. Nel primo caso, con questo metodo di pagamento è possibile ottenere un risparmio del 15%, pari a due mensilità, e la commissione ridotta a 1 euro. Per quanto riguarda, invece, la Campania, la riduzione è pari al 10% dell’importo. Altre agevolazioni sono previste, invece, in caso di veicoli a basso impatto ambientale, quindi auto elettriche, ibride oppure alimentate a Gpl o metano. In questo caso, gli sconti e le agevolazioni sono previsti in maniera differente a seconda della regione di immatricolazione del veicolo.