Home Cronaca Ex consiglieri pronti a sostenere la raccolta fondi per le luminarie a...

Ex consiglieri pronti a sostenere la raccolta fondi per le luminarie a Nettuno

225
0

Sulla raccolta dei fondi per allestire le luminarie in occasione della festa di maggio, intervengono gli ex consiglieri comunali di opposizione Roberto Alicandri, Waldemaro Marchiafava, Mauro Rizzo, Daniele Mancini, Simona Sanetti, Marco Federici e Luigi Carandente.
Merita un plauso la mobilitazione di “Nettuno in tavola”, l’associazione dei ristoratori e della Proloco “Forte Sangallo” – scrivono in una nota – per ampliare l’allestimento delle luminarie per la processione di Maggio, ma non si deve gettare la croce addosso alla commissione prefettizia se quest’anno l’allestimento sarà più sobrio. Perché se questo avviene è sempre a causa di quanto accaduto qualche mese fa, ovvero la caduta prima e il commissariamento poi dell’amministrazione di centrodestra che malgovernava la nostra città. Un fallimento – continuano – dovuto sicuramente all’incapacità e vedremo poi, essendo garantisti, se c’era anche altro, visto che lo scioglimento è avvenuto per infiltrazioni della malavita. La nostra città ha pagato e pagherà ancora per mesi, se non anni, il disastro commesso dai vari personaggi politici della destra locale coinvolti nell’amministrazione Coppola. E questo problema delle luminarie per la processione di Nostra Signora delle Grazie non è la prima e purtroppo non sarà l’ultima umiliazione che Nettuno dovrà subire nei mesi a seguire. Da parte nostra – continua la nota – rilanciamo l’appello a sostenere la raccolta fondi per coprire tutto il percorso della processione ma riteniamo giusto evidenziare le responsabilità di chi ha, con il suo fallimento, reso necessario l’intervento delle associazioni che si sono interessate per porre rimedio alla situazione attuale. Poi un’altra cosa ci balza all’occhio: l’assenza ingiustificata dell’altra pro loco da questa mobilitazione, forse già alle prese con il dopo Bolkestein”.