CONDIVIDI
Bergami IMMOBILIARE

Bella, vibrante, affascinante. E’ da definire in queste tre parole il match tra la Rari Nantes Salerno e l’Anzio Waterpolis. Due ex importante da ambo i lati: Santini e Cuccovillo in quota Anzio, Vassallo e Siani in quota Salerno. Si parte e il primo scatto è di Sebastian Susak che concede la prima azione ai biancazzurri. Ma la prima rete è campana. La sigla Esposito colpevolmente lasciato solo dalla difesa biancazzurra. Primo tempo di studio ed equilibrio nel risultato con Cuccovillo sugli scudi a tener alta l’asticella Anziate. Il secondo quarto inizia con il grande break della Rari Nantes Salerno che si porta sul +3 con Luongo, Parrilli e Barroso in sequenza. Anzio però reagisce ed entra in scena Roco Pelicaric. E’ lui a suonare la tromba della riscossa con una doppietta d’autore in aggiunta alla pennellata di Susak. La seconda metà della gara mantiene un chirurgico equilibrio tra le due squadre con il terzo quarto che vede prima in vantaggio la squadra di casa con Gallo in superiorità e recupero di Lapennna sempre in superiorità, ed il quarto vede per la prima volta in vantaggio l’Anzio con Pelicaric e recupero di Barroso, entrambi in superiorità numerica. Tra le file anziate giganteggia in fase difensiva Damiano Caponero con anticipi di alta scuola. A consuntivo partita bella tra due squadre vivaci che hanno onorato la vasca fino in fondo e con il giusto risultato di parità.

RARI NANTES SALERNO – ANZIO WATERPOLIS 7-7 (2-2, 3-3, 1-1, 1-1)

RARI NANTES SALERNO: Taurisano, M. Luongo 1, U. Esposito 1, C. Sanges, G. Siani, D. Gallozzi, M. Tomasic 1, V. Gallo 1, G. Parrilli 1, Z. Bertoli 1, A. Barroso Macarro 1, S. Maione, G. Vassallo. All. Citro

ANZIO WATERPOLIS: S. Santini, N. Fratarcangeli 1, R. Pelicaric 2, S. Susak 1, D. Caponero, A. Goreta, G. Barberini, N. Cuccovillo 2, F. Lapenna 1, L. Bajic, E. Koprcina, D. Presciutti, A. Antonini. All. Tofani

ARBITRI: Ferrari e D. Bianco

Note: Uscito per limite di falli Presciutti (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Salerno 5/9 e Anzio 4/6 + un rigore