Home Cronaca Anzio: Giannino, Pollastrini, Guain e Brignone: “sull’antifascismo niente scatti in avanti”

Anzio: Giannino, Pollastrini, Guain e Brignone: “sull’antifascismo niente scatti in avanti”

169
0
villa sarsina

I consiglieri comunali di opposizione ad Anzio Alessio Guain, Rita Pollastrini, Luca Brignone e Lina Giannino intervengono relativamente alla convocazione del consiglio comunale presentata dal consigliere comunale Marco Maranesi per togliere la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. “Apprendiamo che il consigliere Maranesi ha deciso di protocollare la stessa mozione che presentammo tre anni fa in merito alla revoca della cittadinanza onoraria a Mussolini e il conferimento dell’attestato di pubblica benemerenza ad Adele Di Consiglio – si legge in una nota firmata dai quattro consiglieri. Ricordiamo come allora fu l’unico consigliere della maggioranza a votare a favore della mozione e diamo atto del coraggio che dimostrò in quell’occasione. Ripresentare da solo la stessa mozione oggi ci sembra però uno scatto poco utile alla causa e ad elevato rischio di strumentalizzazione. Cosa è cambiato da allora? Tornare ad un muro contro muro, privo di argomentazioni e confronto ci sembra avvilente. Se nel centrodestra fosse cambiato qualcosa, se ci fosse quantomeno la possibilità di discutere nel merito la mozione, saremmo ovviamente pronti a sostenere il testo (scritto d’altronde dal consigliere Brignone). La maggioranza trovi il coraggio e l’intelligenza di sottoscrivere quella mozione e portarla in discussione, provando a riparare concretamente il danno fatto alla città. Noi stiamo dalla stessa parte di tre anni fa”.