Home Cronaca Grido d’aiuto per i bambini del centro Argos

Grido d’aiuto per i bambini del centro Argos

242
0

Disperato grido d’aiuto dei genitori dei bambini che nei giorni scorsi hanno perso le loro terapie riabilitative presso il centro Argos di Nettuno. Dopo l’interruzione del servizio, dovuta al mancato pagamento da parte della Asl territoriale, i genitori si sono sentiti abbandonati tanto che attendono ancora una risposta da parte delle istituzioni che possa risolvere il problema.

Avete idea di quanto sono fondamentali per i nostri figli le terapie ed i contatti con gli educatori? – si chiedono alcuni di loro in una lettera aperta – le conseguenze saranno inevitabili, regressioni e aggravamenti degli stati di fragilità. Noi genitori da soli non possiamo farcela, non possiamo essere la sola risposta. Le nostre storie e le nostre difficoltà, i nostri dolori ed i nostri sacrifici hanno un senso oggi per chi dovrebbe tutelarci? Siamo 28 famiglie, 28 famiglie che non possono farcela da sole e pretendiamo dalle istituzioni competenti solidarietà e sostegno“.

28 famiglie che per un problema burocratico si sono trovate da un giorno all’altro senza le importanti terapie riabilitative che potevano dare una speranza di vita migliore ai loro figli, tante famiglie che hanno diritto, più che a una risposta, a una risoluzione del problema. E in tempi rapidi.