CONDIVIDI
Walter Di Carlo

Mentre Marco Maranesi chiede come un fulmine a ciel sereno l’azzeramento della Giunta e l’apertura della crisi politica da discutere subito in Consiglio comunale, all’orizzonte si fa sempre più strada l’ipotesi dell’assegnazione della delega all’Ambiente a Walter Di Carlo, ex capogruppo della Lista De Angelis recentemente passato con Forza Italia, al fianco dei fratelli Capolei. Sono proprio loro ad uscire vincenti dopo gli ultimi eventi politici di Anzio e Nettuno: oltre ad avere un consigliere comunale di Nettuno all’interno della Capo d’Anzio, in poche settimane hanno portato a casa l’ingresso in Consiglio regionale, la presidenza della partecipata Poseidon e, salvo ripensamenti dell’ultimo minuto, il terzo Assessorato ad Anzio. Dopo Gianluca Mazzi e Valentina Salsedo, infatti, all’orizzonte si intravede la conquista della terza delega – in quota ad un partito inizialmente composto dagli ex Bruschiniani e che oggi, di fatto, conterebbe solo un consigliere comunale – per un fedelissimo di Capolei, eletto nella Lista De Angelis. Il nome di Di Carlo circola da diverse settimane a Palazzo, dove si registra più di un malumore, in primis quello di Fratelli d’Italia che con sei consiglieri comunali continua ad avere un solo rappresentante in Giunta. Nel caso in cui la linea con Di Carlo Assessore passasse, entrerebbe in assise Amato Toti eletto con la Lista De Angelis.